07-04-2020

CannonDesign, proposte creative nell’era di COVID-19

CannonDesign,

New York, USA,

Salute & Benessere,

Paesaggio,

Lo studio di architettura americano CannonDesign, in questo complesso momento storico, sta portando il proprio contributo all’insegna del social distancing, al preciso scopo di evitare la propagazione del coronavirus. Essendo architetti lo fanno con una riflessione sulla segnaletica stradale e un padiglione walk-in dedicato ai test per il Covid-19.



  1. Blog
  2. Design
  3. CannonDesign, proposte creative nell’era di COVID-19

CannonDesign, proposte creative nell’era di COVID-19 Sono tempi straordinari e in giro per il mondo molti creativi e studi di architettura mettono il proprio know-how al servizio della comunità. Un esempio è CURA, un progetto open-source che converte i container in unità di cura intensiva. Un progetto che vede impegnato un team internazionale composto da architetti, ingegneri, medici, esperti militari e ONG.
Negli Stati Uniti, Dylan Coonrad, AIGA, Direttore Creativo dello studio americano CannonDesign, come grafico e architetto guida il team di progettazione grafica dello studio, supervisionando l'identità visiva e l'approccio al marketing creativo. Vivendo a New York, uno degli epicentri del coronavirus statunitense, ha tradotto la sua esperienza nelle strade di Brooklyn, normalmente brulicanti di vita, ma ora deserte, in un progetto grafico che sottolinea l’importanza della pratica del distanziamento sociale. Racconta che, non essendoci altro da guardare, si è soffermato a osservare i cartelli stradali lungo il suo abituale percorso. Segnaletica vista innumerevoli volte, ma sul cui contenuto ora si è potuto soffermare, prendendo coscienza dei loro significati come: attraversare la strada, non entrare, divieto di parcheggio, dosso stradale ecc. Sostiene Dylan Coonrad: “Queste erano le regole della strada solo poche settimane fa. Ora sono meno importanti. Oggi la società ha bisogno di continui richiami alla distanza sociale, di stare a casa, di proteggere i nostri anziani e molto altro ancora. Mi è venuto in mente che questi segnali stradali universalmente riconoscibili potrebbero essere dei totem per i messaggi di cui abbiamo bisogno in questi tempi senza precedenti.”
Le immagini che condividiamo quindi rappresentano questa esplorazione e la risposta alla domanda: come possono degli strumenti di comunicazione socialmente critici, quali sono i segnali stradali, aiutarci in questa nuova normalità? Ovviamente in questo caso si tratta di una ricerca di natura concettuale e non di proposte in merito a modificare la segnaletica stradale. Spiega infatti Dylan Coonrad: “Sono da intendersi come lettera d'amore ai luoghi in cui viviamo, in questo caso New York City. Alle persone che ci mancano. E tutto questo ci unisce, anche quando dobbiamo tenere almeno un metro e mezzo di distanza l'uno dall’altro”
CannonDesign ha firmato anche un altro contributo nella battaglia contro Covid-19. Per rispondere alla necessità di effettuare test in aree urbane e per coloro che non dispongono di veicoli, l'architetto di CannonDesign Albert Rhee ha creato un padiglione dedicato ai pedoni e pensato per prevenire il contagio sui pazienti durante i test. Albert Rhee, AIA, LEED AP, è architetto per il healthcare e marito di un'infermiera di Chicago. Sta assistendo, in prima persona, alle enormi pressioni che gli assistenti sanitari stanno subendo mentre lavorano per proteggere le comunità, prendendosi cura dei pazienti di COVID-19. Allora una cabina walk-in può essere una soluzione che elimina l'esposizione fisica tra personale sanitario e paziente. Inoltre, è pensata in un formato modulare e implementabile per operazioni di test temporanei. Il progetto infatti è basato sulle operazioni di test già in atto presso il Yang Ji General Hospital di Seoul, Corea del Sud, nonché ulteriormente sviluppato da Rhee con l'ingegnere meccanico di Buffalo Raymond Shultz. Il team infatti si augura che la condivisione del progetto contribuisca a far avanzare e accelerare la diffusione di sistemi modulari protettivi in molte altre città del mondo, insomma che sia un passo importante nel progresso contro la malattia.
Questi sono due esempi virtuosi di come il design possa contribuire attivamente anche in una crisi sanitaria.

Christiane Bürklein

Progetto: CannonDesign
Segnaletica: Dylan Coonrad, AIGA
Cabina test walk-in: Albert Rhee, AIA, LEED AP
Anno: 2020
Immagini: Dylan Coonrad, CannonDesign

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature