13-04-2021

Architettura premiata per la tradizione sportiva nel Quebec

ABCP architecture,

Stéphane Groleau,

Boischatel, Québec,

Sport & Wellness,

Legno, Acciaio,

La pista di ghiaccio del Parc des Saphirs a Boischatel, in Canada, progettata da ABCP architecture, è una superficie sportiva protetta dalle intemperie, sia in inverno che in estate, da un grande e iconico tetto in legno lamellare. Questa struttura realizzata con materiali locali e pluripremiata è anche molto apprezzata dalla popolazione non solo locale..



  1. Blog
  2. News
  3. Architettura premiata per la tradizione sportiva nel Quebec

Architettura premiata per la tradizione sportiva nel Quebec Boischatel è un comune nel sud della provincia canadese del Québec a circa 15 km a nord-ovest del centro della capitale. Dallo scorso anno i suoi poco più di 6mila abitanti dispongono di una pista da ghiaccio coperta nel Parc des Saphirs, la quale non solo è gioia degli sportivi, dato che l’hockey sul ghiaccio è lo sport nazionale e il pattinaggio una delle attività sportive più seguite, ma anche degli amanti dell’architettura. Questo perché i progettisti dello studio ABCP architecture di Quebec City hanno realizzato, su commissione dell’amministrazione cittadina, una tettoia in legno lamellare e acciaio con una silhouette snella e armoniosa che si inserisce bene nel contesto naturale della Domaine du boisé. Una nuova ed elegante struttura che oltre a proteggere la pista dalle intemperie ripara anche gli atleti dal sole durante la stagione calda. 
Realizzata con un sistema di tiranti in acciaio raggiunge una campata libera di ben 28 metri, ovvero quelli necessari a coprire una pista regolamentare per le partite di hockey e i relativi allenamenti. In particolare, la forma insolita del tetto di questa struttura la rende un'innovazione in sé, in quanto le capriate principali, a inerzia variabile, sono state dimensionate in modo da ottimizzare il volume di legno in qualsiasi punto. Ogni capriata è infatti stata costruita assemblando due pezzi identici di legno, al fine di nasconderne le connessioni, i tiranti e le colonne. Queste ultime, disposte su entrambi i lati della superficie di gioco, creano un disegno a zig-zag, la cui bellezza è pure funzionale al sostegno dell’iconica copertura. 
A completare l’opera, nel lato nord-est del tetto si trova l'edificio di servizio, il punto di accoglienza dei visitatori, sostenuto da una struttura a telaio di legno leggero e rivestito di abete rosso, segnando così visivamente la sua relazione con il grande tetto.
Deve essere inoltre segnalato che l’attenzione al dettaglio, tipica degli architetti di ABCP, va di pari passo con la scelta di materiali di provenienza locale, come del posto sono anche gli artigiani che hanno realizzato l’iconica copertura. 
Il risultato, dal grande impatto visivo, sta piacendo non solo agli abitanti di Boischatel ma anche a livello nazionale e internazionale. Infatti, oltre ad aver ricevuto il Prix d'excellence dal Centre d'expertise sur la construction commerciale en bois (Cecobois) nella categoria Outdoor Infrastructure, il progetto della pista di pattinaggio coperta è stato insignito del Prix d’excellence en architecture 2021, organizzato dall'Ordine degli architetti del Québec (link news Agnese). In particolare, la giuria ha lodato il design di “questa attrezzatura sportiva che permette di continuare la tradizione quebecchese dell'hockey all’aperto”. 
Ma prima di questi premi la struttura aveva già ottenuto un Honor Award, nell’ambito del programma internazionale Wood Design & Building Awards per essere un’eccezionale realizzazione che mette in evidenza l'uso del legno. 
Non a caso, Vadim Siegel, architetto associato di ABCP architecture, dichiara di essere molto orgoglioso “dell'impatto di questo progetto, in quanto dimostra che anche l'infrastruttura più semplice merita una riflessione attenta e un approccio innovativo.” In più, sottolinea anche il ruolo della committenza: “la visione di uno sviluppo urbano sostenibile integrato al suo ambiente, sostenuta dal Comune di Boischatel, ci ha permesso di progettare in squadra l'edificio che oggi riceve questi onori, ma che è soprattutto apprezzato dai cittadini”. 
La pista di ghiaccio del Parc des Saphirs fonde così funzione e bellezza in una struttura considerata minore, diventando la prova che l’architettura con la A maiuscola può essere realizzata pure nelle aree considerate di provincia.

Christiane Bürklein

Project: ABCP Architectes
Location: Boschatel, Quebec, Canada
Year: 2020
Images: Stéphane Groleau

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature