13-01-2020

ARC18 ad Amsterdam, integrazione tra vita e lavoro

Rietveld Architects, Firm Architects,

Studio de Nooyer,

Amsterdam,

Edifici Commerciali, Headquarters,

Interior Design,

La nuova sede dell’investitore olandese Amvest nel quartiere periferico Cruquius ad Amsterdam è un progetto dello studio newyorkese Rietveld Architects con l’interior design degli olandesi Firm architects. Il progetto celebra l'integrazione tra vita e lavoro, il fulcro dell'urbanistica contemporanea.



  1. Blog
  2. Design
  3. ARC18 ad Amsterdam, integrazione tra vita e lavoro

ARC18 ad Amsterdam, integrazione tra vita e lavoro Amvest, un developer olandese per la sua nuova sede si è posto un obiettivo particolare: diventare una best practice delle proprie qualità di sviluppo. Il suo scopo è stato quello di mostrare come un buon ufficio, inserito in un buon ambiente, possa relazionarsi con gli utenti. Per rafforzare una tale immagine, Amvest ha fatto da pioniere nel proprio quartiere, Cruquius una ex zona industriale di Amsterdam, ora trasformata in area residenziale.
Il progetto architettonico del nuovo stabile è dello studio newyorkese Rietveld Architects e si sviluppa a sbalzo per 16 metri sopra il porto, quasi in modo drammatico. La sua silhouette, dal grande impatto visivo, regala quindi una vista spettacolare. 
Il progetto degli interni, un’area di circa 1350 metri quadrati, è stato affidato allo studio Firm Architects di Amsterdam. Raccontano gli interior designer: “Creare un ufficio per un pioniere come Amvest è uno dei progetti più gratificanti che un architetto possa immaginare. La visione per un cliente, la visione per un edificio, è uno dei punti di partenza più importanti per garantire un grande design.”
Sappiamo tutti che in un periodo, in cui lavoro e vita privata sono sempre più interconnessi, un ufficio è molto di più che un luogo con scrivanie e sedie, in quanto siamo tutti consapevoli che un ambiente ben progettato porti maggiore produttività, minore assenteismo e, soprattutto, maggiore identificazione con l'identità aziendale. Queste intuizioni sono state quindi anche alla base dell'interior design della sede di Amvest. E non solo, sono pure state combinate, facendo molta attenzione a sostenibilità, flessibilità e innovazione, senza tralasciare la storia del luogo, dove una volta sorgeva una fabbrica di cemento. Un rimando che troviamo, ad esempio, nella moquette prodotta in modo sostenibile, la quale ricorda appunto un pavimento in cemento. Mentre le aree informali presentano un pavimento in rovere riciclato che si presta, nel senso della circolarità, a un riutilizzo futuro. A loro volta i pannelli del controsoffitto, appositamente sviluppati, servono per il raffreddamento e il riscaldamento, migliorando anche l’acustica. Le scrivanie, su misura e regolabili in altezza, sono sistemate lungo le finestre a doppia altezza, al fine di consentire un'ottima illuminazione naturale. Molte piante migliorano il microclima interno, mentre un giardino pensile, con WiFi e aree arricchite da sedute, permette di lavorare all’aperto.
La pianta dello spazio principale di lavoro è aperta e i diversi livelli collegati da un capiente ascensore, che funge anche da lobby, pieno di mobili, piante e opere d’arte. Questo viaggia lentamente tra i livelli, offrendo ai visitatori panorami affascinanti sulla città. Anziché camuffare le scale antincendio, le due presenti, che si intrecciano come in un quadro di Escher, sono parte integrante dell'interno e collegano rapidamente tutti i livelli, favorendo così l'uso delle scale e promuovendo l'interazione tra i reparti.
Soluzioni tecniche e panche consentono di abbassare dal soffitto spazi multifunzionali come gli armadietti, in questo modo gli interni dell’edificio presentano un design flessibile e stimolante. Oggetti d’arredo realizzati con ottone acidato. 
In definitiva gli interni di Amvest sono perfettamente in sintonia con un’idea contemporanea di spazio per il lavoro, nonché facilmente adattabili in futuro. Insomma, si tratta di un esempio tangibile della filosofia del developer.

Christiane Bürklein

Progetto architettonico: Rietveld Architects
Interior design: Firm architects
Luogo: Amsterdam, NL
Anno: 2018
Immagini: Studio de Nooyer

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature