28-11-2006

Astana (Kazakistan). Piramide della pace. Foster end Partners. 2006

Norman Foster,

Kazakistan,

Musei, Cultural Center,

Vetro, Acciaio,

Inscritta in un cubo dal lato di 62 metri, la Piramide costruita ad Astana, capitale del Kazakistan, è il monumento pensato e realizzato come simbolo del confronto e del dialogo tra tutte le religioni.



Astana (Kazakistan). Piramide della pace. Foster end Partners. 2006 Oltre che questa concert hall, la Piramide della Pace ospita anche un centro culturale su tutte le etnie che vivono in Kazakistan, un museo, l'Università della civiltà, una biblioteca e un centro di ricerca sulle religioni di tutto il mondo. Anche in questo caso, la scelta della piramide rispecchia la predilezione di Norman Foster per le forme assolute, che in questo loro essere racchiudono un forte potere espressivo e simbolico.
A parlare sono infatti la sua imponenza, la staticità e l'assenza quasi impressionante di altri riferimenti. A parlare è solo la sua presenza, perchè, come ha osservato lo stesso Foster, la peculiarità è che si tratta di un luogo privo di riferimenti, Possiamo quindi immaginare questa piramide come una gigantesco contenitore, fatto per ospitare e far dialogare le diversità politiche, religiose e culturali.

Laura Della Badia

Dal sito: www.fosterandpartners.com

GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×