15-01-2003

Architectenbureau Art Zaaijer Water houses, Amsterdam 2001

Amsterdam,

Paesaggio, Fabbriche, Bar, Residenze, Sport & Wellness,

Legno, Cemento,

Dopo la distruzione causata dai bombardamenti della II Guerra Mondiale, Amsterdam non solo ha affrontato la ricostruzione ma ha continuato a crescere ed espandersi.



Architectenbureau Art Zaaijer Water houses, Amsterdam 2001 Negli anni '60 è stato costruito il Bijlmer, caratterizzato da alti blocchi di appartamenti. Dopo questi esperimenti in altezza, si è preferito studiare nuove tipologie privilegiando l'orizzontalità. In questa ottica sono state progettate diverse zone ad ovest della città, come l'area di Sloten.

Contemporaneamente è iniziato il recupero della vecchia area del porto ad est; le isole portuali sono state riconvertite in siti edificabili. La KNSM Island è stata completamente edificata, mentre la Java Island, Borneokade e Sporenburg sono in via di costruzione.

I lavori sono iniziati anche su un gruppo di isole artificiali opposte al Diemer-zeedijk. Tra queste, IJ-burg, isola sul fiume IJ, che ospiterà 18.000 abitazioni creando un nuovo borgo vicino al centro di Amsterdam

IJ-burg è attualmente in via di sviluppo: i primi lavori sono stati iniziati nel 2001 e le prime residenze saranno rese abitabili entro la fine del 2002.

Linea di sviluppo per la progettazione sull'isola è la promozione di qualunque modalità abitativa legata all'acqua, elemento imprescindibile del paesaggio della capitale olandese.

Lo studio di architettura Architectenbureau Art Zaaijer, insieme all'Associazione edile Het Oosten e alla ditta di costruzioni Ooms, ha sviluppato alcuni prototipi di ?case sull'acqua?; il progetto rispecchia le esigenze di esplorare nuove modalità dell'abitare in sintonia con l'elemento dominante.

Architectenbureau Art Zaaijer ha realizzato sei prototipi di case galleggianti sull'acqua; caratteristica fondamentale di queste abitazioni è il fatto di non essere legate ad un luogo preciso ma di potere essere spostate ed ancorate a luoghi diversi a seconda delle scelte e delle esigenze dei proprietari. I modelli sono costruiti su una piattaforma galleggiante inventata in Canada, dove è molto utilizzata, e di cui la ditta di costruzioni Ooms ha l'esclusiva per l'Europa. La piattaforma è costituita da uno strato interno di polistirolo, che permette una notevole leggerezza, la quale a sua volta garantisce l'inaffondabilità, rivestito da uno strato sottile di cemento per preservarlo.

Tutti i modelli sono caratterizzati da uno spazio libero e flessibile organizzato intorno ad un nucleo centrale dove sono ospitati i servizi tecnici e le scale. Questo nucleo, un unico pilastro centrale in acciaio e le facciate portanti costituiscono l'intero sistema strutturale e permettono di minimizzare gli ingombri fissi. I muri sono fatti con pannelli prefabbricati in legno, rivestiti all'esterno da alluminio trattato; sul tetto sono installati pannelli solari.

GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×