1. Home
  2. Architetti
  3. Biografie
  4. Adam D. Tihany

Adam D. Tihany


Biografia

Tra i più celebri interior designer contemporanei per il mondo del contract, Adam D. Tihany (1948) nasce in Transilvania e cresce in Israele. Dopo la laurea presso il Politecnico di Milano e una serie di apprendistati in Europa, si trasferisce a New York nel 1976. Qui apre il proprio studio multidisciplinare nel 1978, spaziando in ogni campo del design, dalla progettazione di interior per spazi commerciali e residenziali alla produzione di mobili, grafica e allestimenti.

All’inizio degli anni Ottanta realizza il primo gran cafè di New York, La Coupole, per il quale Tihany entra nell’Interior Design Hall of Fame 1991.
Da allora lo studio Tihany Design si specializza nella progettazione dell’hospitality design, in particolare nell’alta ristorazione, settore nel quale realizza stanze per gli ospiti, suites, cafè, meeting room, Spa e fitness center. Rinomati sono i progetti di Las Vegas, tra cui il Mandarin Hotel, l’Aleph a Roma, l’One&Only a Città di Capo, il Westin Chosun a Seul e i Four Seasons Resorts a Dubai.

Tihany ha realizzato molti dei più lussuosi ristoranti del mondo: tra questi l’At.Mosphere a Dubai, costruito sul grattacielo più alto del mondo al 122° piano e a 442 metri da terra, il che data l’ubicazione lo rende un ristorante da Guinness dei primati.
Col ristorante Remi, aperto a Manhattan a metà anni Ottanta, entra nel mondo della ristorazione e porta ad altissimi livelli la cucina italiana e lo stile veneziano. Sono inoltre da segnalare l’Aureole e La Fonda del Sol a New York; il ristorante Oro all’Hotel Cipriani a Venezia e le importanti ristrutturazioni del celebre Oberoi Hotel di Nuova Delhi e del Beverly Hills Hotel di Los Angeles.

Tra il 2014 e il 2016 lo studio Tihany lavora per Four Seasons Hotel and Resorts nei primi hotel del gruppo a Dubai, sorti rispettivamente sulla Jumeirah Beach Road e al centro del Dubai International Financial Centre. Nel Jumeirah Beach l'intervento dello studio ha portato alla realizzazione di 3 originali ambientazioni interne.

La prima è il ristorante Suq, progettato "per riflettere un mercato alimentare aperto e caratterizzato da un lungo corridoio con esposizioni di tutte le stazioni del mercato sotto un soffitto a volta"; il Sea Fu è invece un salotto all'aperto e un'area bar che serve la piscina adiacente durante il giorno, trasformandosi in raffinato ristorante alla sera; Mercury è invece un lounge bar sul tetto, progettato come una sfera su una piattaforma rialzata, rifinita a mosaico.
Pensata in particolare per i viaggiatori d’affari internazionali, la seconda location di Tihany per Dubai è un ambiente di altissima qualità con 106 camere e suite, sky bar e sala sigari. L'edificio si caratterizza per l'estrema cura dei dettagli e il naturale inserimento nel cuore dell'ampia zona finanziaria della città.

Recentemente Tihany ha curato il rinnovamento della Spa dello storico albergo cinque stelle luxury Mandarin Oriental Hyde Park di Londra (1899), da sempre frequentato da celebrità del cinema, della politica e del jet set, riaperto all'inizio del 2019 dopo alcuni anni di lavori.
Tihany è stato tra i primi designer a collaborare con rinomati chef come Thomas Keller, Heston Blumenthal, Daniel Boulud e Wolfgang Puck.

Come dichiarato in molte interviste, Tihany non si considera portatore di un determinato “stile”, la sua prospettiva progettuale si orienta verso le richieste e la “personalità dei clienti” ed è quindi attento ad evitare ogni ripetizione per personalizzare al massimo gli ambienti extralusso creati.

Tihany ha realizzato linee di prodotti per diverse aziende: Pace Collection e McGuire; Villeroy & Boch e Schönwald China, hardware per Valli & Valli; illuminazione per Lucifero e Baldinger e biancheria per Frette. La sua collaborazione di lunga data con Christofle ha portato alla collezione 3000, posate urbane e K + T Hollowware progettate con Thomas Keller. Ha collaborato con Poltrona Frau alla creazione di The Stanley Chair, che ha debuttato nella collezione home theater della compagnia nella primavera del 2016.
 
Adam Tihany opere e progetti famosi
 
- Mandarin Hotel, Pechino (Cina), 2019
- Amber, Landmark Mandarin Oriental, Hong Kong
- Ristrutturazione Oberoi Hotel, Nuova Delhi (India)
- Four Seasons International Financial Centre, Dubai, 2016
- Four Seasons Resort Dubai, Jumeirah Beach (Dubai), 2014
- Ristorante Oro, Hotel Cipriani, Venezia (Italia)
- Hotel Aleph: stanze, suites e Spa, Roma (Italia)
- The Joule Hotel: stanze, suites, meeting room e Spa, Dallas (USA)
- Mandarin Oriental: stanze, suites, meeting room, ballroom e Spa, Las Vegas (USA), 2009
- The Beverly Hills Hotel: stanze, suites, polo lounge, cafè, Beverly Hills (USA)
- The Westin Chosun: meeting room, Spa e fitness, Seul (Corea del Sud), 2008
- Bar e ristorante Agua, Cabo San Lucas (Messico)
- Ristorante At.Mosphere, Burj Khalifa (Dubai)
- Mostra Grand Hotel Salone, Milano (Italia), 2002
- Ristorante Aureole, New York (USA)
- Ristorante World Summit Wing, Pechino (Cina)
- Ristorante Saffron, Atlantis, The Palm (Dubai)
- Ristorante La Fonda del Sol, New York (USA)
- Ristorante Sirio, Las Vegas (USA)
- One&Only: stanze, suites, fitness e Spa, Città del Capo (Sudafrica)
- Ristorante Comme Ca - Cosmopolitan Resort & Casino, Las Vegas (USA)
- Ristorante La Coupole, New York (USA), 1981
 
Sito ufficiale
 
www.tihanydesign.com

Correlati: Adam D. Tihany


Correlati

05-06-2020

Addio all'artista Christo, pioniere della land art

"La bellezza, la scienza e l'arte trionferanno sempre", Christo aveva scritto queste parole in...

More...

04-06-2020

Copenhagen nominata dall'UNESCO Capitale Mondiale dell’Architettura 2023

L'UNESCO e l'International Union of Architects (UIA) hanno annunciato il 5 maggio di aver scelto...

More...

03-06-2020

PuccioCollodoro Architetti interior design Gran Cafè Torino a Palermo

A Palermo, in un importante edificio storico degli anni Venti del 1900 che sorge nei pressi della...

More...



Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature