03-03-2003

Academic Medical Centre

Amsterdam,

Padiglioni, Università, Ospedali,

Locazione: Amsterdam, Olanda
Committente: AMC Amsterdam GH-plein
Progettisti: Valtos architecten adviseurs bv: Kenny E. Macdonald (architect),Mike W. Antonissen (project architect) e Ron A.M. Halkes (project manager)
Interni: Valk interieurbouw bv (totem) e Boele & van Eesteren bv (pavimentazione)
Realizzazione: Luglio 2000
Superficie: 900 mq
Costo: 159.000,00 Eur



Academic Medical Centre L'Academic Medical Centre di Amsterdam fa parte di una serie di nuovi ospedali universitari costruiti in Olanda a partire dagli anni sessanta per creare le strutture sanitarie necessarie a soddisfare le crescenti esigenze in termini di ricerca, insegnamento e terapia. Costruita su progetto di Duintjer, Istha, Kramer e Van Willegen con D. van Mourikil, questa struttura è stata progettata in un arco di tempo relativamente lungo, la prima fase risale infatti al 1968 e l'ultima al 1982, mentre la sua realizzazione è avvenuta tra il 1975 e il 1983.
La causa di questa dilatazione dei tempi non va ricercata soltanto nelle notevoli dimensioni dell'ospedale, uno dei maggiori in Olanda, ma anche nel concetto di base dell'edificio, specificamente progettato per essere costruito gradualmente e, in particolare, per essere modificato ed ampliato con il passare del tempo.
Per raggiungere lo scopo, è stato impiegato un sistema a griglia a maglie quadrate composto da assi verticali in cui tre strutture affiancate ospitano i vari reparti di medicina interna, chirurgia e neurologia, e assi orizzontali in cui si trovano quattro strutture che ospitano le funzioni relative ai vari reparti, come ad esempio ospedalizzazione dei pazienti esterni, ricerca e terapia, lo staff ed i laboratori di ricerca.
Le intersezioni tra le varie fasce identificano un padiglione collegato ad un singolo reparto. La griglia risultante definisce anche la struttura, realizzata con moduli da 7,8 x 7,8 metri.
I padiglioni sono collegati tra loro da una serie di strade principali e secondarie che, proprio come in un sistema viario urbano, convergono per formare piazze coperte da grandi lucernari, utilizzate prevalentemente come aree di soggiorno, studio o ristoro.

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×