09-10-2017

Villa Mediterraneo 02 di Metroarea

Metroarea Architetti Associati,

© Fernando Alda,

Ibiza, Baleari,

case vacanze, Ville, Residenze,

Cemento,

Lo studio d'architettura triestino Metroarea ha realizzato quella che in gergo comune si definisce una "villa da sogno". Per progettarne la forma hanno preso in considerazione sei diversi fattori, e per definire gli interni non hanno badato a spese. Il risultato, alla fine, è spettacolare.



Villa Mediterraneo 02 di Metroarea

Metroarea, uno studio d'architettura Triestino, ha realizzato a Ibiza una vera e propria villa da sogno. Il budget è sconosciuto, ma sicuramente altissimo, e le ragioni si possono capire.

La villa, che si chiama appunto Villa Mediterraneo 02, è un perfetto esempio di lusso estremo, ma non appariscente. Sorge su un'altura affacciata sul mare, dalla quale il bianco delle pareti si unisce al verde della macchia mediterranea e al blu del cielo, mentre le enormi vetrate incorniciano il panorama mozzafiato. Il gusto minimalista dell'arredo trova un equilibrio con la struttura e i colori dell'abitazione, quindi le due vasche idromassaggio, di cui una nella sala SPA con maxischermo ed emotional lighting, la piscina a sfioro infinito e il soffitto decorato con centinaia di specchi che riflettono luci e immagini in direzioni diverse, non risultano eccessivi.

Per riuscire a costruire un'abitazione di questo livello, oltre all'attenzione nel pensare gli interni, è stato necessario progettare la forma con cura. Per farlo Metroarea ha deciso di predere spunto dai grandi esempi di architettura antica e contemporanea, selezionando i fattori più valevoli e interessanti. Alla fine sono stati sei i paramentri progettuali individuati dagli architetti: la presenza di cortili interni, l'orografia del terreno, le funzioni, le linee organiche, la prospettiva e la possibilità di accedere ai tetti.

È così che due grandi patio seguono la naturale inclinazione del terreno, aprendo una prospettiva unica sul panorama e garantendo la circolazione dell'aria come il fluire della luce naturale. In questo modo la forma della casa risulta organica e sinuosa con i tetti terrazzi e accessibili, secondo i dettami dell'architettura contemporanea.

Francesco Cibati

Luogo: Ibiza, Spagna
Anno: 2017
Progetto: Metroarea Architetti Associati – www.metroarea.it
Fotografie: Fernando Alda - www.fernandoalda.com


GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy