12-02-2018

Powerhouse Company Padiglione Obe a Leeuwarden Capitale Europea della Cultura 2018

Powerhouse Company,

Ossip van Duivenbode,

Leeuwarden, Olanda,

Padiglioni,

Vetro, Legno,

Il 2 febbraio con una installazione dell'artista britannico Tim Etchells è stato inaugurato il padiglione progettato da Powerhouse Company per Leeuwarden Capitale Europea della Cultura 2018.



Powerhouse Company Padiglione Obe a Leeuwarden Capitale Europea della Cultura 2018

La città olandese Leeuwarden, capoluogo della Frisia, è insieme a La Valetta - Malta, Capitale Europea della Cultura 2018. L'inaugurazione ufficiale si è svolta nel week-end del 26 – 28 gennaio 2018 e ha dato il via a un anno scandito da un calendario di oltre 60 eventi principali e centinaia di progetti "Mienskip”.
"The iepen mienskip - open community" sono i progetti collegati al tema centrale che, come descritto nei comunicati ufficiali, “significa essere aperti a coloro che ti circondano". L'invito degli organizzatori è quindi quello di riscoprirsi una comunità aperta, determinata e impegnata, attenta alle idee e alle opportunità reciproche. Lo scopo non è limitarsi alla comunità olandese, ma connettersi con tutte le comunità d'Europa sia on-line che nella vita reale, cooperando a diversi livelli.
In questo contesto si pone il padiglione Obe progettato dallo studio Powerhouse Company per ospitare Lân fan taal (Land of Languages), gli eventi che celebrano le diversità delle lingue e il multilinguismo.

Il padiglione Obe, inaugurato il 2 febbraio, è un volume in legno e vetro dalla forma ondulata e scultorea realizzata con una grande cura artigianale per diventare uno dei luoghi più attrattivi del programma di Leeuwarden Capitale Europea della Cultura 2018. Complice in questo la sua posizione, è infatti sito nel centro storico della città. La posizione ha determinato un importante input per gli architetti: il nuovo edificio doveva essere accessibile e attraente da tutti i lati. Gli architetti di Powerhouse Company sono riusciti a mediare tra le richieste della committenza, i vincoli e le suggestioni del luogo con la necessità di contenere il tutto in un lotto di dimensioni ridotte. Il padiglione è un volume rettangolare trasparente con un tetto in legno ondulato che assolve a una doppia funzione. È la copertura dei locali del padiglione e allo stesso tempo è una tribuna permanente per assistere agli eventi pubblici e agli spettacoli che si svolgono in Oldehoofsterkerkhof, una piazza storica di Leeuwarden. L'architettura diventa un nuovo landmark urbano e rafforza la funzione dello spazio pubblico preesistente.

Il padiglione dedicato al poeta frisone Obe Postma, ospiterà gli eventi di Lân fan taal (Land of Languages) dedicati al multilinguismo, per imparare e sperimentare le diversità del linguaggio comprendendo anche il braille, il linguaggio del corpo, la danza, la musica, lo slang. L'architetto Stefan Prins, dello studio Powerhouse Company, ha sottolineato che come il linguaggio verbale e corporeo è un importante elemento di connessione tra le persone, allo stesso modo il padiglione si pone come elemento di connessione a livello sociale e fisico della città, tra il centro storico e il parco adiacente. Il ruolo sociale del padiglione è stato ribadito anche da Wybren Jorritsma, project manager di Lân fan taal. In linea con la missione di Lân fan taal, gli spazi progettati dagli architetti di Powerhouse Company permettono alle persone di incontrarsi, interagire, parlare e lasciarsi ispirare.
L'edificio basso e compatto è stato progettato con grande attenzione a criteri di sostenibilità e innovazione, con un layout flessibile e facilmente adattabile agli eventi che di volta in volta dovrà ospitare.
La progettazione e modellazione 3D del tetto / tribuna ha permesso di realizzarlo con un'altissima precisione e in tempi rapidi. Il padiglione OBE è quindi arrivato puntuale all'appuntamento con l'inaugurazione degli eventi di Leeuwarden Capitale Europea della Cultura 2018. L'edificio progettato da Powerhouse Company si è presentato al pubblico con un'installazione site-specific dell'artista britannico Tim Etchells, che attraverso scritte neon e messaggi audio ha preso possesso e sfruttato appieno lo spazio e le potenzialità del padiglione.

(Agnese Bifulco)

Progetto: Powerhouse Company, (Partner in Charge: Stefan Prins - Team: Nanne de Ru, Stefan Prins, Max Tala Nossin, Peter Lee, Melanie Lo, Helena Tse, Joppe Kusters, Michael Schuurman, Erwin van Strien, Gert Ververs).
Luogo: Leeuwarden - Ljouwert, Olanda
Fotografie: Ossip van Duivenbode

www.powerhouse-company.com
www.friesland.nl


GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy