05-09-2005

Peter Eisenman, Memoriale alle vittime dell'olocausto. Berlino. 2005

Progetti

Cemento,

Sono 2711 le stele di cemento installate nei pressi della Porta di Brandeburgo, a Berlino: il Memoriale alle vittime dell'Olocausto è stato pensato da Peter Eisenman come luogo di riflessione sul destino dei 6 milioni di ebrei sterminati durante il nazismo.



Peter Eisenman, Memoriale alle vittime dell'olocausto. Berlino. 2005 Lo spazio sotterraneo al monumento ospita gli ambienti dedicati alla documentazione storica sulla Shoah, progettato da Dakmar von Wilcken come percorso articolato in quattro sale (dei nomi, delle dimensioni, dei luoghi, dei destini) che sembrano ricalcate sulla planimetria degli spazi superiori.
L'idea di un monumento di questo tipo ha avuto una lunga gestazione: nata 17 anni fa da un gruppo di cittadini guidati dalla giornalista Lea Rosh nel 1988, ha seguito le varie fasi di formazione del nuovo Stato dopo la caduta del Muro.

Laura Della Badia

Intervista a Peter Eisenman
Biografia
Opere di Peter Eisenman

GALLERY

Peter Eisenman, Memoriale alle vittime dell'olocausto. Berlino. 2005

Peter Eisenman, Memoriale alle vittime dell'olocausto. Berlino. 2005

Peter Eisenman, Memoriale alle vittime dell'olocausto. Berlino. 2005

Peter Eisenman, Memoriale alle vittime dell'olocausto. Berlino. 2005


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy