10-09-2018

Mostra Renzo Piano: The Art of Making Buildings

Renzo Piano, RPBW,

Sergio Grazia, Michel Denance, Nic Lehoux,

Londra,

Mostre,

Mostra,

In occasione del suo 250° anniversario la Royal Academy of Arts presenta dal 15 settembre una grande mostra dedicata all'architetto Renzo Piano e ai progetti realizzati dallo studio RPBW, da lui fondato. È la prima rassegna completa dedicata all'architetto italiano che si svolgerà a Londra dal 1989.



Mostra Renzo Piano: The Art of Making Buildings

L'autunno della Royal Academy of Arts si apre il 15 settembre con l'inaugurazione di una grande retrospettiva dedicata a Renzo Piano. È la prima volta dopo 30 anni che Londra ospita una rassegna completa dedicata alle opere e alla carriera del famoso architetto italiano e accademico onorario dell'istituzione britannica.
La mostra sarà allestita nelle nuove Gabrielle Jungels-Winkler Galleries in Burlington Gardens, in occasione del 250° anniversario della Royal Academy of Arts.
Il titolo della mostra “Renzo Piano: The Art of Making Buildings” non lascia dubbi, l'intento dei curatori è offrire una panoramica completa sul modus operandi dell'architetto così come sulle aspirazioni e le conquiste di un uomo che crede nelle possibilità dell'architettura, intesa non solo come una forma d'arte ma come una professione complessa che comporta responsabilità sociali, ambientali, politiche ed economiche.
A tal proposito lo stesso Renzo Piano ha affermato che “La mostra intende mostrare come la costruzione di edifici sia un gesto civico e di responsabilità sociale. Credo appassionatamente che l'architettura sia un luogo di incontro e di condivisione di valori".

Renzo Piano e il suo studio hanno realizzato oltre 100 progetti da importanti edifici culturali e istituzionali, ad abitazioni e uffici in diverse parti del mondo così come piani urbanistici per interi quartieri di città. Il Renzo Piano Building Workshop (RPBW) fondato dall'architetto genovese nel 1981 con sedi a Parigi, Genova e New York, ha oggi un team di 150 tra architetti e altri professionisti.
Il filtro attraverso cui guardare e descrivere il modus operandi di Renzo Piano sono ovviamente i suoi progetti, per l'occasione ne sono stati selezionati sedici considerati i più significativi e adatti a tracciare un'ampia panoramica. Il punto di partenza agli inizi della sua carriera non poteva che essere il Centre Pompidou di Parigi. Un progetto del 1971 realizzato con l'architetto Richard Rogers e completato nel 1977, il Centre Pompidou ha festeggiato quarant'anni di attività il 31 gennaio 2017 è un'icona dell'architettura contemporanea e segna senza ombra di dubbio una svolta epocale nella storia della disciplina.
Tra le altre opere esposte nella mostra della Royal Academy of Arts: il Jean-Marie Tjibaou Cultural Center, Noumea (1998), il New York Times Building (2007), il grattacielo The Shard, Londra (2012), la Jérôme Seydoux Pathé Foundation, Parigi (2014) e tra le più recenti il Whitney Museum of American Art, New York (2015).

I progetti sono presentati con un'ampia selezione di materiali provenienti dall'archivio di RPBW: modelli, fotografie e disegni che mettono in rilievo il processo progettuale e poi costruttivo degli edifici più famosi di Renzo Piano. I modelli di studio sono ad esempio un elemento essenziale del progetto e del processo costruttivo. Per l'edificio del New York Times del 2007 sono state realizzate in scala 1:1 le aste in ceramica bianca per testare le loro caratteristiche di elementi frangisole, ancora il modello della Menil Collection di Houston (1986) è esemplificativo delle ricerche e dello studio realizzato dagli architetti per portare la luce naturale all'interno dell'edificio. Tra i materiali esposti anche disegni originali come quelli realizzati per il concorso del Centro Culturale Jean-Marie Tjibaou di Noumea.

Fulcro della mostra sarà lo stesso architetto, i curatori hanno infatti deciso di mettere in luce la sensibilità e l'attitudine personale di Renzo Piano nei confronti dell'architettura attraverso 32 fotografie realizzate dal fotografo italiano Gianni Berengo Gardin e un film realizzato appositamente da Thomas Riedelsheimer. Materiali che confluiscono nell'installazione progettata da RPBW per la mostra e che costituisce una immaginaria isola dove sono riuniti i 100 progetti realizzati da Renzo Piano.

(Agnese Bifulco)

Title: Renzo Piano: The Art of Making Buildings
Date: 15 September 2018 – 20 January 2019

Images courtesy of Royal Academy of Arts and RPBW, photo:
Renzo Piano portrait © Francois Mori/AP/REX/Shutterstock;
RPBW, Centro Botín, Santander, 2017. Photo © Enrico Cano;
RPBW, Whitney Museum of American Art, New York, 2015. Photo © Nic Lehoux. © RPBW;
RPBW, Jérôme Seydoux Pathé Foundation, Paris, 2014. Photo © Michel Denancé. © RPBW;
RPBW Jean-Marie Tjibaou Cultural Centre, Nouméa, 1998. Photo © Sergio Grazia. © ADCK - centre culturel Tjibaou/RPBW;
RPBW, The Shard, London Bridge Tower and London Bridge Place, London, 2012. Photo © William Matthews. © RPBW

www.royalacademy.org.uk
www.rpbw.com


GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×