09-02-2018

La fotografia a Milano Jiehao Su, Jacques Pion, Artico Ultima Frontiera

Ragnar Axelsson, Martino Lombezzi, Uliano Lucas, Francesco Falciola, Francesco Radino, Carsten Egevang, Gianni Berengo Gardin, Laura Zulian, Gabriele Basilico, Carla Cerati, Paolo Solari Bozzi, Jacques Pion, Jiehao Su,

Milano,

Mostre,

Premio,

Premi e mostre, fotografi affermati e nuove promesse del panorama internazionale, a Milano tre diversi eventi per parlare di fotografia di architettura, di paesaggio e di reportage.



La fotografia a Milano Jiehao Su, Jacques Pion, Artico Ultima Frontiera

A Milano, la fotografia di architettura, di paesaggio e di reportage, è stata ed è protagonista di tre interessanti eventi: il Premio Internazionale Gabriele Basilico dedicato ai giovani fotografi under 35, la Open Call 4 di Milano Meravigli, l'inaugurazione della mostra fotografia “Artico L'ultima frontiera” in Triennale.

Il Premio Internazionale di Fotografia di Architettura e Paesaggio Gabriele Basilico, lega le nuove generazioni di fotografi d'architettura a un importante maestro italiano scomparso nel 2013, grande protagonista della fotografia d'architettura e di paesaggio internazionale. Il 20 gennaio con la proclamazione del vincitore, il fotografo Jiehao Su, si è conclusa la seconda edizione di questo evento biennale indetto dall’Ordine degli Architetti di Milano, dallo Studio Gabriele Basilico e dalla Fondazione Studio Marangoni. Alla seconda edizione del premio hanno concorso 36 fotografi provenienti da 24 paesi del mondo e candidati da: critici, curatori di mostre, docenti, direttori di musei, specialisti della fotografia e delle arti visive. Il progetto fotografico Beijing Views proposto da Jiehao Su è stato scelto dalla giuria tra le proposte di sette fotografi finalisti: Roberto Boccaccino (Italia), Rasel Chowdhury (Bangladesh), Sam Contis (USA), Martin Errichiello e Filippo Menichetti (Italia), Jiehao Su (Cina/USA), Fyodor Telkov (Russia) e James Peter Tylor (Australia). Scopo del premio è infatti selezionare progetti o racconti fotografici da realizzare e non lavori già pubblicati, in modo da permettere a giovani fotografi di vedere concretizzata la loro idea. Parlando del suo progetto Beijing Views, Jiehao Su ha spiegato che esplorerà le intersezioni tra paesaggio, memoria e uomo, attraverso il racconto fotografico della vita del popolo cinese nei paesaggi storici e semi-naturali di Pechino. Un lavoro dedicato alla capitale cinese, tra passato e futuro, realtà e immaginazione che come previsto dal premio dovrà completare entro il 1° novembre 2018 e a cui seguirà un libro e una mostra fotografica nel 2019.

Da maggio 2017 a febbraio 2018, le vetrate di Forma Meravigli – Galleria Meravigli a Milano ospitano le immagini vincitrici del concorso MilanoMeravigli, dedicato al racconto fotografico della città di Milano. Una giuria di esperti e di figure eminenti della città ha selezionato le fotografie vincitrici delle quattro sezioni della Open Call che sono state esposte in Forma Meravigli, accostate a immagini storiche di Milano realizzate da maestri della fotografia italiana come Gabriele Basilico e Gianni Berengo Gardin. Jacques Pion è il vincitore della Open Call 4 con cui si conclude il concorso, la sua opera è esposta con una fotografia storica di Uliano Lucas. Nella motivazione della giuria si legge come Jacques Pion sia riuscito a cogliere in un unico scatto “l'identità viva della Milano di oggi” mettendo in prospettiva caratteristiche dialettiche della Milano contemporanea come: passato e presente, monumentalità e dinamismo, tradizione e modernità. I vincitori e relativi abbinamenti delle precedenti Open Call sono: Francesco Falciola (Open Call 1) con una foto storica di Gianni Berengo Gardin, Martino Lombezzi (Open Call 2) affiancato a Carla Cerati, Laura Zulian (Open Call 3) affiancato a Francesco Radino.

La Triennale di Milano ospita dall'8 febbraio "Artico. Ultima Frontiera - Fotografie di Ragnar Axelsson / Carsten Egevang / Paolo Solari Bozzi", una mostra curata da Denis Curti e Marina Aliverti. L'esposizione è articolata in tre componenti. La bellezza dell'Artico in tutta la sua maestosità e anche fragilità emerge dai reportage fotografici di tre maestri. Ragnar Axelsson, Carsten Egevang e Paolo Solari Bozzi raccontano da tre angolazioni diverse il vasto territorio artico dalla Groenlandia alla Siberia e all'Islanda, documentando anche le avversità e le difficoltà della popolazione Inuit. Difficoltà connesse all'ambiente ostile, al passaggio da consuetudine stratificate e antiche allo stile di vita contemporanea e alle problematiche connesse al cambiamento climatico. La narrazione del grande Nord è inoltre completata da tre documentari e da un summit sul cambiamento climatico che si svolgerà il 27 febbraio 2018.

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of Premio Internazionale di Fotografia di Architettura e Paesaggio Gabriele Basilico - Ordine degli Architetti, P. P. e C. della Provincia di Milano; photo by Jiehao Su.
premiogabrielebasilico.ordinearchitetti.mi.it
www.jiehaosu.com

Images courtesy of Forma Meravigli, photo by Jacques Pion, Uliano Lucas, Gabriele Basilico, Francesco Falciola, Gianni Berengo Gardin, Martino Lombezzi, Carla Cerati, Laura Zulian, Francesco Radino.
www.formafoto.it
milanomeravigli.formafoto.it


Images courtesy of Triennale di Milano, photo by Ragnar Axelsson, Carsten Egevang, Paolo Solari Bozzi
Titolo: ARTICO. ULTIMA FRONTIERA™
Fotografie di Ragnar Axelsson / Carsten Egevang / Paolo Solari Bozzi
a cura di Denis Curti e Marina Aliverti
Date: 8 febbraio – 25 marzo 2018
Luogo: Triennale di Milano, Viale Alemagna 6, 20121 Milano - Italia
www.triennale.org


GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy