22-02-2018

Italian Design Day 2018 - Piuarch è uno dei 100 ambasciatori

Piuarch (Francesco Fresa, Germán Fuenmayor, Gino Garbellini e Monica Tricario),

Andrea Martiradonna, Sergio Grazia,

Berlino, Germania, Algeri, Dubai, Belgrado, Barcellona, Spagna, Milano, Parigi,

Headquarters,

Sostenibilità, Mostra, Evento, Forum,

Il 1 marzo 100 città del mondo ospiteranno 100 eventi per altrettanti ambasciatori del design italiano nel mondo, Piuarch è uno degli studi d'architettura selezionati per l'iniziativa.



 Italian Design Day 2018 - Piuarch è uno dei 100 ambasciatori

Una intera giornata dedicata al Design Italiano, questo sarà il 1 marzo 2018. Partendo da Wellington, capitale della Nuova Zelanda, e poi Sidney, Tokyo, e via via altre città dei 5 continenti fino alla costa Ovest degli Stati Uniti con Los Angeles e San Francisco. Un totale di 100 città che ospiteranno 100 eventi con 100 ambasciatori del design italiano nel mondo. Un fil rouge che legherà tutto il mondo all'insegna del Made in Italy, per la seconda edizione della Giornata del Design Italiano nel Mondo - Italian Design Day 2018. Un'iniziativa del Ministero degli Esteri Italiano realizzata in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, la Triennale di Milano, ICE Agenzia, il Salone del Mobile di Milano, l’Associazione per il Disegno Industriale, la Fondazione Compasso d’Oro e la Fondazione Altagamma. Un progetto teso alla promozione del Made in Italy che coinvolge diversi attori del design italiano in primis architetti e designer ma anche accademici, critici e imprenditori del settore. Il tema scelto è il rapporto tra sostenibilità e design, anticipando quello che sarà quindi il tema della XXII Esposizione Internazionale della Triennale di Milano "Broken Nature: Design Takes on Human Survival" che si svolgerà dal 1 marzo al 1 settembre 2019.

I programmi dei 100 eventi sono in corso di definizione ma alcuni nomi e appuntamenti sono già stati diffusi. A rappresentare l'eccellenza italiana a Belgrado sarà lo studio d'architettura Piuarch. La conferenza che avrà luogo il 1 marzo 2018 all'Università di Belgrado affronterà il complesso rapporto tra progetto e politiche sostenibili. L'intervento di Piuarch porterà all'attenzione del pubblico la necessità di un'azione integrata per una buona pratica di architettura e design e stimolerà riflessioni sul tema “Broken nature: Design Takes on Human Survival” della XXII Esposizione Internazionale della Triennale di Milano. In particolare l'architetto Francesco Fresa, partner fondatore dello studio Piuarch, ha spiegato quale è il modus operandi dello studio: “La nostra architettura è da sempre legata a una comprensione del contesto, non solo fisico, ma anche culturale, storico, artistico, sociale, urbano. Iniziamo proprio dall’indagine delle costanti e delle singolarità del territorio nel quale operiamo per costruire la qualità ambientale, intesa non solo nell’accezione di risparmio energetico e delle risorse, ma soprattutto come strumento per migliorare le condizioni del vivere insieme”.

Alla luce di queste considerazioni vanno quindi letti progetti realizzati per il comparto Gucci Hub di Milano, per la sede IDF Habitat a Parigi e quelli in corso di realizzazione come la fabbrica Fendi in Toscana, la riqualificazione dell’ex complesso Unicredit in Piazza Cordusio a Milano e l’headquarters Techbau sul lago Maggiore. Progetti diversi ma collegati da un medesimo obiettivo: “l’obiettivo della qualità ambientale mediante una pluralità di fattori: scelta dei materiali, illuminazione naturale degli ambienti, gestione del comfort acustico, introduzione di aree di sosta e relax, organizzazione razionale dei percorsi, corretto dimensionamento degli ambienti e dei servizi, relazione con il contesto urbano o naturale.

Restando in ambito europeo a Berlino parteciperà alla conferenza l'architetto Stefano Boeri, a Helsinki il designer Davide Dolcini, a Barcellona saranno ambasciatori IDD Odoardo Fioravanti e Giulio Iacchetti. Il progetto “Ferri Taglienti” del designer Odoardo Fioravanti metterà in luce il rapporto tra natura e artificio, tra “quello che precede l'uomo e quello che dall'uomo procede”. Allargando lo sguardo alla vicina Africa ad Algeri, per esempio, dove sarà ambasciatore IDD Davide Lombardi, la giornata sarà parte dell’iniziativa “Italia, Culture, Mediterraneo”, oltre alle conferenze sono previste iniziative per la promozione di giovani designer italiani e un workshop sulla sostenibilità rivolto agli studenti per realizzare prototipi con materiali di riuso e sostenibili. A Dubai, inaugurata dal designer Fabio Novembre si svolgerà una "notte bianca" del design italiano a cui parteciperanno gli oltre 400 tra atelier, showroom e studi di architettura del Dubai Design District, un preludio alla partecipazione italiana di Expo 2020 Dubai.

(Agnese Bifulco)

Le immagini che accompagnano l'articolo sono dei progetti di Piuarch fotografati da: Andrea Martiradonna (Gucci Hub e Porta Nuova Building) e Sergio Grazia (IDF Habitat), pubblicate per gentile concessione di Piuarch. www.piuarch.it


GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×