27-07-2018

He Wei: Centro turistico di Anlong

He Wei Studio,

Jin Weiqi,

Dushan Town, Anlong County, Cina,

Guest House, Hotel, Tempo Libero,

Il magnifico scenario di un canyon presso Anlong, nella prefettura di Guizhou, in Cina, fa da sfondo al centro turistico progettato da He Wei. Lo studio cinese disegna la planimetria del centro turistico di Anlong come quella di un piccolo villaggio rurale spontaneo.



He Wei: Centro turistico di Anlong Nel progetto del centro turistico di Anlong, nella prefettura di Guizhou, in Cina, lo studio di He Wei pensa di ricostruire idealmente un villaggio in legno poggiato sulle rocce esistenti in un magnifico scenario per gli sport estremi. Nella provincia di Guizhou, nella Cina sud-occidentale, chi cerca località dove praticare arrampicata sulle rocce, parapendio, fuoristrada, ma anche sport acquatici trova un contesto spettacolare. Il Centro turistico di Anlong si trova dentro un canyon di natura carsica e dell’estensione di 283 ettari, dove pareti di roccia si alternano ad altipiani con vegetazioni lussureggianti e dove una scogliera dell’altezza di 100 metri si apre in due per il passaggio di un fiume tortuoso.
Il Anlong Heyun Tourism and Cultural Development commissiona al team di He Wei la realizzazione di un centro informazioni e accoglienza per i turisti dal programma minimo, dove si sceglie cioè di non fornire ospitalità, ma di offrire solo un punto di ritrovo da cui ripartire per esperienze sportive o per raggiungere hotel nelle vicinanze.
Tale indicazione incide sulla composizione del centro turistico di Anlong che He Wei progetta ispirandosi alla mappa di un piccolo villaggio, con costruzioni basse dal tetto a due falde. Proprio come un nucleo rurale costruitosi spontaneamente nel tempo, questo “villaggio” si pone in relazione con una natura soverchiante e cerca di trovare nella tipologia costruttiva e formale come nella localizzazione, le migliori soluzioni di confronto.
La tipologia architettonica è quella delle abitazioni rurali cinesi della tradizione, richiamata anche dalla scelta del legno che riveste la struttura in acciaio all’esterno e all’interno e icon cui sono realizzate tutte le coperture. L’inserimento di pareti in pietra locale, dove si riprende la posa dei muri delle case circostanti, è un riferimento esplicito al contesto e aiuta a percepire l’architettura come parte di un sistema che resta intatto dopo l’intervento dell’uomo.
Il confronto in termini di scala non è mai ipotizzato, non si sperimentano strutture con estensione verticale a emulazione di quanto circonda il sito. L’architettura dell’uomo china il capo a quella della natura e per esprimere il proprio rispetto si colloca sul fondo del canyon. Tuttavia la presenza di una collina rocciosa viene sfruttata come basamento per enfatizzare il ruolo del centro turistico quale belvedere naturale. Inoltre, posizionandosi alla sommità di questa formazione rocciosa, l’architettura si tutela dalla forza della natura limitando i danni causati dalle inondazioni annuali. 
Mancando i dati idrologici di quest'area, lo studio di He Wei ha potuto determinare l'altezza della linea di terra solo in base alle istruzioni orali dei locali e costruire l'intero gruppo di edifici su una piattaforma ancorata alle rocce.
Il piccolo villaggio di nuova fondazione che ospita il centro turistico di Anlong scorpora le strutture di accoglienza in quattro edifici, una reception, un ristorante (Red Point Restaurant), un club (Tequila Club) e una sala conferenze (Big Wall Lounge), a cui se ne aggiunge un quinto, il piccolo padiglione M, che costituisce il centro geografico e poetico dell’insieme. La piattaforma sopraelevata prevede due punti di accesso, uno a sud per pedoni e veicoli a due ruote e una scala a est. L’ingresso alla struttura è volutamente limitato, inserendosi nella tradizione dei rifugi naturali piuttosto che in quella dei resort. Il padiglione M è uno spazio aperto dotato di copertura a forma di M, un ambiente con funzione di punto di raccolta, di incontro e di scambio.
Nella planimetria di He Wei, gli edifici disposti a raggiera sono protesi verso il vuoto del canyon, ognuno con orientamento proprio. Le superfici trasparenti di alcune pareti a tutta altezza consentono di gettare lo sguardo fino alle pareti del canyon senza che nulla si interponga tra il corpo e la natura.

Mara Corradi

Architects: 3andwich Design / He Wei Studio
Principal Architect: He Wei
Design Team: Chen Long, Mi Jian, Sun Qi, Zhao Zhuoran, Song Ke, Wu Qiancheng 
Consultant: Nie Jian, Wang Bin
Location: Dushan Town, Anlong County, Southwest Guizhou Autonomous Prefecture, Guizhou Province
Client: Anlong Heyun Tourism and Cultural Development Co.,Ltd
Building area: 1400 sqm
Period of Design: May 2016 - Sept 2016
Period of Construction: Aug 2016 - Jul 2017
Resident Engineer: Jin Leizhu, He Xiugen
Cooperation Company: Mountain Journey (China) Co., Ltd.
Interior Construction Drawing: Hongshang Design
Interior Furnishing: TYMJ Home Furnishing
Photographer: © Jin Weiqi

www.3andwichdesign.com

GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×