14-06-2018

Frida Escobedo Serpentine Pavilion 2018 Londra

Frida Escobedo,

Iwan Baan,

Londra,

Padiglioni, Installazione,

Serpentine Pavilion,

Iwan Baan, noto fotografo di architettura, firma le prime immagini del nuovo Serpentine Pavilion, progettato dall'architetto Frida Escobedo. Dal 15 giugno il padiglione sarà aperto al pubblico e la sua inaugurazione darà il via al ricco programma di eventi estivi delle Serpentine Galleries di Londra, e dal 18 giugno The Mastaba la nuova opera di Christo galleggerà nel Serpentine Lake.



Frida Escobedo Serpentine Pavilion 2018 Londra

Dal 15 giugno è ufficialmente aperto al pubblico il nuovo Serpentine Pavilion 2018, progettato dall'architetta messicana Frida Escobedo, l'11 giugno il padiglione è stato presentato alla stampa e le immagini del noto fotografo d'architettura Iwan Baan hanno permesso a tutti di scoprire il progetto in dettaglio.

Puntuale a inizio estate arriva l'appuntamento con il Serpentine Pavilion, il padiglione temporaneo realizzato nei giardini di Kensigton, che ospita gli eventi estivi delle Serpentine Galleries di Londra. L'iniziativa giunta alla sua 18ma edizione è resa possibile grazie a privati, aziende e fondazioni che sponsorizzano e supportano generosamente l'evento. Un impegno considerevole perché uno dei requisiti fondamentali del padiglione è proprio la sua realizzazione in tempi brevissimi e il successivo disallestimento in autunno. L'architetta messicana Frida Escobedo alla sua prima opera britannica, requisito fondamentale per essere investiti del progetto, ha accettato l'invito del comitato selezionatore, composto tra gli altri dal direttore artistico Hans Ulrich Obrist e da Yana Peel CEO delle Serpentine Galleries, con i consiglieri gli architetti David Adjaye e Richard Rogers.

Un padiglione che per il materiale scelto e l'ispirazione storica si configurasse come "inseparabile dalla città di Londra", un'idea non ripetibile altrove, a questo concetto chiave è legato il progetto realizzato dall'architetta Frida Escobedo. Il meridiano di Greenwich è uno degli elementi scelti dall'architetto per diventare parte del progetto. Il padiglione ha infatti una geometria semplice determinata da due assi principali. Il primo governa l'allineamento del recinto esterno alla facciata est della Serpentine Gallery, visto da lontano il padiglione appare come un recinto scuro, una sagoma netta e impenetrabile adagiata sul prato dei giardini di Kensigton. Il secondo asse invece, interno, determina la geometria della vasca d'acqua e segue l'allineamento Nord-Sud richiamando il meridiano di Greenwich. Il tempo diventa un elemento importante del progetto. Frida Escobado ha spiegato che “Luce e ombra, riflessione e rifrazione, sono elementi fondamentali del progetto e trasformano l'edificio in un segnatempo che traccia il passaggio della giornata".

Un padiglione per tutti, che "nella sua meravigliosa armonia di influenze messicane e britanniche, promette di essere uno spazio di riflessione e incontro" così è stato descritto il padiglione dal direttore artistico Hans Ulrich Obrist.
Il cortile è infatti un elemento tipico dell'architettura tradizionale messicana ma le sue pareti sono realizzate con tegole di cemento scuro, un materiale tipico delle costruzioni britanniche. Le tegole sono impiegate in un modo nuovo e inusuale: impilate e sostenute da una struttura in acciaio per costruire delle pareti che richiamano le “celosie” messicane. In questo modo creano un gioco di trasparenze, un vedo non vedo che consente sempre una connessione visiva con il parco.

Il 18 giugno un altro importante evento vedrà protagoniste le Serpentine Galleries, sarà inaugurata la nuova opera di Christo: The Mastaba (Project for London, Hyde Park, Serpentine Lake). A due anni esatti da The Floating Piers, l'opera galleggiante realizzata sul lago d'Iseo, il testimone passa al lago artificiale di Hyde Park, il Serpentine Lake. Qui l'artista presenterà una versione galleggiante e in scala ridotta dell'opera concepita fin dal 1977 per Abu Dhabi. In concomitanza con l'inaugurazione della scultura galleggiante, le Serpentine Galleries presenteranno una mostra antologica dedicata alla lunga attività professionale di Christo e Jeanne-Claude.

(Agnese Bifulco)

Progetto: Frida Escobedo, Taller de Arquitectura
Luogo: Serpentine Gallery, Kensington Gardens Londra UK
Immagini:
Fotografia architetto: Cuauhtemoc García
Fotografie padiglione: © Iwan Baan
Fotografia The Mastaba (Project for London, Hyde Park, Serpentine Lake): André Grossmann © 2017 Christo

www.serpentinegalleries.org
www.fridaescobedo.net
christojeanneclaude.net


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×