19-02-2018

Frida Escobedo firma il Serpentine Pavilion 2018

Frida Escobedo,

Rafael Gamo, Catarina Botello, Frida Escobedo, Cuauhtemoc García,

Londra,

Padiglioni,

Serpentine Pavilion,

Un gioco di luci, acqua e geometria questo sarà il Serpentine Pavilion 2018 progettato dall'architetta messicana Frida Escobedo.



Frida Escobedo firma il Serpentine Pavilion 2018

È stata una donna, l'architetto anglo-iracheno Zaha Hadid a dare il via con il suo progetto al primo Serpentine Pavilion. U n padiglione temporaneo realizzato nei Kensington Gardens a Londra antistante la sede della Serpentine Gallery, per accogliere la programmazione estiva della galleria. Certo nel tempo sono seguiti altri progettisti e tra questi altri donne come ad esempio Kazuyo Sejima (con Ryue Nishizawa - SANAA) nel 2009 e Lucia Cano (con Jose Selgas - Selgascano) nel 2015. Tuttavia è piacevole sottolineare come una iniziativa partita nel 2000 con il progetto di una donna alla prima opera su suolo britannico, una delle condizioni da rispettare per progettare il padiglione, vede ora nel 2018 nuovamente una donna a segnare il primato di progettista più giovane. Coinvolta in quello che è ormai diventato un appuntamento fisso e atteso dai turisti e dai londinesi è l'architetta messicana Frida Escobedo, classe 1979. Il progetto del 18° Serpentine Pavilion è stato recentemente presentato dal direttore artistico Hans Ulrich Obrist e da Yana Peel CEO delle Serpentine Galleries, con i consiglieri gli architetti David Adjaye e Richard Rogers. Il nuovo Serpentine Pavilion sarà realizzato in tempo per ospitare il programma di eventi estivi della Serpentine Gallery dal 15 giugno al 7 ottobre 2018.

Il Serpentine Pavilion di Frida Escobedo recupererà elementi tipici dell'architettura tradizionale messicana mescolandoli con elementi di storia britannica e in particolare con il primo meridiano, il meridiano di Greenwich che passa attraverso il London's Royal Observatory. L'architetto ha progettato un cortile recintato composto da due volumi aperti a base rettangolare posti ad angolo. Il cortile è un elemento tipico dell'architettura messicana. Nei giardini di Kensington il cortile progettato da Frida Escobedo avrà le pareti esterne allineate con la facciata est della Serpentine Gallery. L'asse interno del padiglione seguirà un allineamento Nord-Sud per richiamare il meridiano di Greenwich, che istituito nel 1848 in Gran Bretagna fu accettato universalmente dopo la Conferenza di Washington del 1884.
L'architetta ha scelto materiali tradizionali delle costruzioni britanniche come tegole in cemento scuro per realizzare le pareti del recinto richiamando la gelosia o “celosia” come è indicata nell'architettura messicana. Un elemento tipico di tutte quelle architetture dove è necessario proteggersi da una forte irraggiamento solare e che nel Serpentine Pavilion creeranno un gioco di vedo-non vedo verso il verde del parco conservando una connessione visiva con il contesto. Frida Escobedo ha previsto due elementi per enfatizzare i giochi di luce e ombra interni al padiglione: una copertura rivestita internamente di pannelli riflettenti e una piscina di forma triangolare. La luce riflessa e rifratta dagli specchi e dall'acqua creerà giochi luminosi nel padiglione sempre diversi in base alle condizioni atmosferiche e alle ore, creando nei visitatori una maggior consapevolezza sul trascorrere del tempo. L'architetta ha descritto il suo progetto come un “segna tempo”. Un gioco di luci, acqua e geometria legato indissolubilmente alla città di Londra perché crea un legame tra materiali semplici e tipici del luogo usati in modo innovativo e un elemento storico connesso alla città.

L'architetta messicana Frida Escobedo è nata nel 1979 a Città del Messico, ha fondato nel 2006 il suo studio d'architettura dopo aver lavorato come condirettore dello studio di Perro Rojo. Finalista al Designs of the Year del Design Museum di Londra nel 2014 e all'Arc Vision Prize for Women nel 2013, vincitrice della Biennale Iberoamericana di Architettura e Urbanistica (IX BIAU) del 2014, dello Young Architects Forum del 2009, solo per nominare alcuni dei numerosi riconoscimenti e premi ricevuti. In particolare sono noti e apprezzati i suoi lavori di rinnovamento degli spazi urbani, luoghi dimenticati rivitalizzati da progetti architettonici mirati.

(Agnese Bifulco)

Progetto: Frida Escobedo, Taller de Arquitectura
Luogo: Serpentine Gallery, Kensington Gardens Londra UK
Immagini:
Render © Frida Escobedo, Taller de Arquitectura, Renderings by Atmósfera
Fotografie architetture: Rafael Gamo, Frida Escobedo, Catarina Botello
Fotografia architetto: Cuauhtemoc García

www.serpentinegalleries.org
www.fridaescobedo.net


GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×