22-02-2017

The Smithsonian National Museum of African American History & Culture

Davis Brody Bond, SmithGroupJJR,

Alan Karchmer,

USA, Washington D.C. USA,

News

Design,

“I have a dream”, lì dove il 28 agosto del 1963 Martin Luther King tenne il suo celebre discorso è stato realizzato il nuovo museo della storia e cultura afroamericana progettato dal consorzio di studi Freelon Adjaye Bond/SmithGroup. Un'architettura che svolge un ruolo importante nel ricordare una parte della storia americana in un momento in cui le problematiche razziali tornano prepotentemente all'attenzione della cronaca.



The Smithsonian National Museum of African American History & Culture

A Washington lungo il National Mall, con vista sulla Casa Bianca e vicino ad altri importanti edifici per la storia nazionale americana è stato inaugurato nell'autunno 2016 il nuovo museo dedicato alla storia e cultura afro-americana il Smithsonian National Museum of African American History & Culture progettato dal consorzio Freelon Adjaye Bond/SmithGroup costituito dagli studi Davis Brody Bond, Adjaye Associates e The Freelon Group.

In un luogo fortemente simbolico dove il 28 agosto del 1963 Martin Luther King tenne il suo celebre discorso “I have a dream”, un'architettura iconica ha ora il compito di ricordare una parte della storia americana, in un momento in cui le problematiche razziali tornano prepotentemente all'attenzione della cronaca. Inaugurato il 24 settembre 2016, 13 anni dopo l'autorizzazione alla sua costruzione, il museo richiama nella forma e nel disegno dei pannelli metallici, che rivestono le facciate, degli elementi formali dell'arte Yoruba, un gruppo etnico linguistico dell'Africa Occidentale tra i più depredati dagli schiavisti.
La schiavitù è il punto di partenza per il racconto cronologico sulla storia e cultura afroamericana che si svolge nei cinque piani espositivi del museo, di cui tre interrati. Nei due piani superiori, inondati dalla luce naturale filtrata dai pannelli di facciata, anche il racconto si fa più “leggero” e prosegue attraverso la vita e gli oggetti di importanti personaggi della cultura e dello sport afroamericano. Qui lo studio d'architettura Davis Brody Bond, che ha progettato oltre il 60 % del museo, ha curato anche la progettazione dell'Oprah Winfrey Theater. Un teatro con 350 posti intitolato alla celebre anchorwoman americana che ha contribuito economicamente alla realizzazione del museo.

(Agnese Bifulco)

Design Team
Davis Brody Bond - Founding Member of the design team / design and development of 60 percent of the museum's 400,000-square-foot program, which is predominantly located beneath the grounds of the National Mall - www.davisbrody.com
Adjaye Associates - Lead Designer http://www.adjaye.com/
The Freelon Group - Lead Architect and Architect of Record / Project Manager http://freelon.com/
The SmithGroupJJR - Associated Design/Construction Architect http://www.smithgroupjjr.com/
Gustafson Guthrie Nichol (GGN) - Landscape Architect http://www.ggnltd.com/
Ralph Appelbaum Associates (RAA) - Exhibit Designer http://www.raany.com/

Location: Washington DC, USA
Images courtesy of Davis Brody Bond, photo by © Alan Karchmer


GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy