25-09-2006

David Chipperfield. Museum of Modern Literature. Marbach am Neckar.

David Chipperfield,

Progetti

Legno, Vetro, Cemento,

Insieme all'Archivio della Letteratura Tedesca, al Museo Nazionale Schiller e ad un monumento dedicato al drammaturgo Friedrich Schiller, domina una collina all'interno del parco di Marbach: il Museo della Letteratura Moderna si è inserito perfettamente nel paesaggio naturale e costruito che lo circonda.



David Chipperfield. Museum of Modern Literature. Marbach am Neckar. Costato circa 12 milioni di euro, è una struttura pensata e progettata non solo per ospitare le preziose opere delle sue collezioni, ma per far sentire a proprio agio chiunque voglia visitarlo.
I due blocchi, posti a differenti quote, sono segnati da linee essenziali in cui l'aspetto minimalista è affidato alla sequenza di pilastri che, perfettamente allineati, circondano il cuore degli edifici. Particolarmente studiata la sua collocazione, voluta per segnare il passaggio tra la parte più bassa del parco e il piazzale che si apre davanti al Museo Schiller. Di qui le due diverse quote a cui sono stati costruiti i 2 volumi, creando un effetto a terrazza.
L'ingresso può avvenire dalla parte più alta come dal basso. Nel primo caso l'itinerario è naturalmente in discesa e conduce lungo gli spazi espositivi e quelli che ospitano gli archivi. E' soprattutto nella parte più bassa del complesso, tuttavia, che si concentrano le sale in cui vengono esposti i manoscritti e si trovano i cataloghi. Questi ambienti, rivestiti in legno, vengono illuminati dalla sola luce artificiale, soluzione resa necessaria dalla delicatezza delle opere esposte.
Lungo queste sale, tuttavia, si sviluppano delle gallerie illuminate naturalmente, che aprono le sguardo sul paesaggio della vallata, verso il fiume Neckar.
Oltre al legno e al vetro, è il cemento a farla da protagonista tra i materiali utilizzati, in una tonalità di grigio chiaro che contribuisce a creare un carattere estremamente semplice ma deciso.
La linearità di questa architettura, che può sembrare "asettica" solo ad un primo sguardo, è stata voluta, in ogni caso, proprio per essere funzionale all'esposizione e per inserirsi armonicamente nel contesto.
Il Museo, ribattezzato "LiMo", non è semplicemente un nuovo tassello del parco dedicato alla letteratura tedesca, perchè oltre che per le funzioni espositive è stato pensato per offrire maggiore comodità agli studiosi, che oggi possono muoversi agevolmente tra le aree archivistiche e quelle museali, evitando i disagi di una frammentazione. Alle funzioni di contenitore si associano infine quelle di "finestra" aperta sullo spettacolare panorama del parco di Marbach.

Laura Della Badia

GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy