11-05-2018

Tennis club verniciato a caldo con polimero EPDM

MVRDV,

Amsterdam,

Stadi e centri sportivi, Parco giochi, centri sportivi, Centro Atletico, sport,

Cemento, Plastica,

Gli architetti MVRDV realizzano la Club house del tennis club di IJburg, con una interesssante finitura della superficie dell'edificio, trasferendo in esso le conoscenze automobilistiche per verniciarlo



Tennis club verniciato a caldo con polimero EPDM Si trova a IJburg una club house per 10 campi da tennis in terra battuta rivestita completamente in vernice polimerica EPDM, opera degli architetti MVRDV.

Il quartiere di IJburg, da poco formatosi ad Amsterdam, conta circa 45.000 abitanti e il suo centro sportivo per il tennis mancava di una club house, degna del giro di atleti di varie età che vi gravita attorno.

I 1.100 tennisti che si alternano 365 giorni all’anno, dai più piccoli agli anziani, avevano bisogno di un luogo migliore dove ritrovarsi, rispetto alla scarna tribuna che si stringeva fra i campi. Così gli architetti incaricati del progetto l’hanno ripensata, inserendo al suo interno tutte le funzioni a corredo della vita sportiva dei suoi associati.

Si tratta di un semplice edificio rettangolare dal tetto sagomato le cui travi rettilinee sono posizionate in modo da curvare la superficie del soffitto. Grazie a questo espediente progettuale sopra al volume architettonico possono alloggiare ora le nuove tribune. In fondo è stata sfruttata la proprietà geometrica tipica dell’iperboloide.

L’edificio è in cemento armato ma gli interni sono in legno selezionato e certificato FSC, (Forest Stewardship Council), assicurando così la riforestazione a valle del taglio delle piante, secondo i criteri di salvaguardia ambientale.

L’esterno invece presenta alcune novità che meritano di essere considerate, perché gli architetti hanno scelto di verniciare il tutto con un terpolimero. Si tratta di una gomma la cui base è l’etilene-propilene vulcanizzabile con un terzo monomero, da cui prende l’acronimo di EPDM (Elilene-Propilene Diene Monomero), il quale ha notevoli proprietà esuli dall’architettura, ma solite del campo meccanico e automobilistico. Una tale scelta è comprensibile, in quanto le tipiche colorazioni brillanti degli intonaci a causa dell’azione degli agenti atmosferici e dei raggi UVA tendono a spegnersi, cosicché per mantenere la tonalità originale, si impone una costante riverniciatura. In questo caso invece l’urto del tempo è respinto in maniera efficace, anche grazie alla buona resistenza agli agenti atmosferici dell’EDPM.

Fabrizio Orsini  

Name: The Couch

Location: Amsterdam, Netherlands

Sketch Design: 2011

Preliminary Design:2011

Definite Design: 2012

Tender Phase: 2013

Start execution: 2013

Date of completion: 2015

Role of MVRDV: Lead Architect

Client: TC IJburg, Amsterdam, The Netherlands

Program: 322 m2 tennis club and viewing platform

Design : MVRDV, Rotterdam

Design team: Winy Maas, Jacob van Rijs and Nathalie de Vries with Renske van der Stoep, Pepijn Bakker, Arjen Ketting, Sanne van der Burgh, Cristina Gonzalo and Rosa Rogina

Co-architect: Studio Bouwhaven, Barendrecht, Netherlands

Structural Engineer: ABT, Velp, Netherlands

Contractor: Romijn Bouw, Kockengen

Illustrations: MVRDV


GALLERY

Daria Scagliola & Stijn Brakkee

Daria Scagliola & Stijn Brakkee

Daria Scagliola & Stijn Brakkee

Daria Scagliola & Stijn Brakkee

MVRDV

MVRDV

Daria Scagliola & Stijn Brakkee

Daria Scagliola & Stijn Brakkee

Daria Scagliola & Stijn Brakkee

Daria Scagliola & Stijn Brakkee

Daria Scagliola & Stijn Brakkee

Daria Scagliola & Stijn Brakkee

Daria Scagliola & Stijn Brakkee

Daria Scagliola & Stijn Brakkee

MVRDV

MVRDV

MVRDV

MVRDV

MVRDV

MVRDV


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×