06-07-2018

Musica sotto una volta di vetro e acciaio al Kimmel Center di Viñoly a Philadelphia

Auditorium, Teatro dell'Opera, Cinema, Community Center,

Legno, Mattoni, Acciaio, Metallo, Vetro,

Il Kimmel Center racchiude l'auditorium della Philadelphia Orchestra e un teatro scenico per spettacoli drammaturgici, sotto una grande volta di vetro e acciaio 



Musica sotto una volta di vetro e acciaio al Kimmel Center di Viñoly a Philadelphia
Rafael Viñoly riesce a concepire un edificio dalla base di mattoni e una copertura in vetro e acciaio, realizzata mediante una frastagliata volta a tutto sesto, sotto la quale è ospitato un centro polifunzionale contenente la Verizon Hall, sede della Philadelphia Orchestra.
Il concorso che ha visto vincitore Rafael Viñoly ha alla base uno studio di tredici schemi alternativi, i quali dimostrano quale sia il miglior posizionamento dei padiglioni all’interno di un involucro che ne delinea il volto unitario. E non solo, questo contiene anche, in un centro che deve promuovere il quartiere grazie alle sue funzioni interne, la sede della Philadelphia Orchestra, un teatro flessibile e all’avanguardia.
La Verizon Hall ha 2500 posti e applica i principi acustici di un violoncello, in questo caso applicati sulla grande scala architettonica. Infatti lo spazio musicale interno è in mogano e con lo forma dello strumento. La sala ha il singolare pregio di poter muovere delle speciali porte poste sui lati. Queste hanno lo scopo di aumentare la risonanza naturale, in modo che il suono fluisca in apposite camere di riverbero poste tra il recinto di Verizon Hall e il suo interno, per una larghezza di 4,8 metri, occupando così gli spazi interstiziali. Un espediente progettuale che compensa la fonoassorbenza data dalle poltroncine imbottite e dagli spettatori, limitando l’uso dei sofisticati microfoni panoramici durante i concerti. Il risultato ottenuto mira a garantire il riverbero del suono naturale anche nelle parti più nascoste e lontane dal palcoscenico e della hall. Per favorire tutto ciò vi è uno speciale pannello direzionabile, posto sul palco, che migliora il flusso del suono orchestrale verso il pubblico, ovviamente in funzione della musica eseguita.
Nel Kimmel Center è presente anche il Perelman Theatre di 650 posti che, grazie alla trasformabilità del suo palco, lo rende particolarmente versatile per ogni tipologia di spettatore, accontentando così non solo i drammaturghi, ma anche gli appassionati di teatro.

Fabrizio Orsini

Architect: Rafael Viñoly Architects PC, Rafael Viñoly,

GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×