17-08-2018

Facciata in pannelli prefabbricati colorati per il ROC di LIAG

L'Aia (NL),

Scuola, Scuole & Università, Dipartimenti, Facoltà,

Cemento,

Facciate Ventilate, Pareti Ventilate,

Una scuola a l'Aja che coniuga modularità, fantasia cromatica, prefabbricazione e semplicità costruttiva, diventando un punto di riferimento cittadino



Facciata in pannelli prefabbricati colorati per il ROC di LIAG Il ROC è una scuola, progettata da LIAG architects, la cui facciata è completamente in pannelli di cemento prefabbricati e colorati seguendo le cromie di Mondriaan.
L’edificio si colloca in una zona strategica della città dell’Aja, in quanto è vicino alla stazione ferroviaria e all’università, divenendo così un punto di congiunzione comodo a tutti, e tuttavia impreziosisce il quartiere.
La forma è piuttosto semplice, in quanto i progettisti hanno realizzato un impianto formale composto di due corpi uniti fra loro dove all’interno di ognuno dei due c’è un cuore che contiene scale e spazi di servizio. Il tutto è generato dalla ripetizione di un modulo quadrato di 7,2mt, e in questa struttura non vi sono pilastri, se non vicino al cuore e lungo il perimetro, dove si attaccano le travi. In tal modo la possibilità di sfruttare in futuro l’edificio come uffici, secondo un modulo di 1,8mt di lato, sarà immediata.
La facciata è stata concepita secondo uno schema semplice, ma efficace, in quanto ogni pannello è un quadrato di 1,8mt di lato e disegna una nervatura di facciata originale e dal forte chiaroscuro, mitigato però dai riquadri colorati posti arbitrariamente nelle nicchie cieche. Queste si coniugano seguendo le cromie di Piet Mondriaan, utilizzando quindi il rosso, il giallo, il blu, il grigio chiaro e il grigio scuro, in modo da sdrammatizzare l’insieme che altrimenti sarebbe ben più minaccioso. Ma non è tutto, perchè i pannelli prefabbricati ciechi e colorati si alternano fra loro mimetizzandosi con quelli finestrati, creando il tema caratteristico dell’edificio, che viene declinato allo stesso modo anche negli interni e, ovviamente, senza smettere di sorprendere.
Va segnalato inoltre che ogni pannello contiene le coibentazioni, le quali si connettono con quelle che preservano, in maniera standard, le strutture e gli ambienti dell’edificio, cosicché le strutture portanti non sono mai faccia a vista. Le caratteristiche e grandi finestrature mostrano invece l’attività degli studenti della scuola professionale, dando una immagine di sé del tutto nuova.

Fabrizio Orsini

Architect: LIAG Architecten AK den Haag

Client: NS Poort Ontwikkeling

Adress location: Waldorpstraat 41 2521 CA The Hague The Netherlands

Gross floor area: 10.620 m2 Start design: october 2006

Completion: september 2011

Team: Erik Schotte, Arie Aalbers, Carina Norregaard, Esther Klausen, Marianna Frackowiak, Martha de Geus, Peter Donkers and Hong Siem

Advisor constructions: Corsmit Raadgevende Ingenieurs

Advisor installations: Techniplan Adviseurs

Advisor Building physics: Peutz

Photo credits: Ben Vulkers


GALLERY

Ben Vulkers

Ben Vulkers

Ben Vulkers

Ben Vulkers

LIAG

LIAG

LIAG

LIAG

LIAG

LIAG

LIAG

LIAG

LIAG

LIAG

LIAG

LIAG

LIAG

LIAG

Ben Vulkers

Ben Vulkers

Ben Vulkers

Ben Vulkers

Ben Vulkers

Ben Vulkers

Ben Vulkers

Ben Vulkers

Ben Vulkers

Ben Vulkers

Ben Vulkers

Ben Vulkers

Ben Vulkers

Ben Vulkers

LIAG

LIAG


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×