20-04-2018

Facciata di mattoni in cemento polimerico a Mexico City

Città del Messico,

abitare assistito, appartamento, Urban Architecture, Housing,

Acciaio, Metallo, Cemento,

A Mexico City viene costruito un edificio in mattoni di cemento polimerico dalla forma esuberante che mette alla prova il materiale e la statica della facciata in un connubio progettuale insolito.




	Facciata di mattoni in cemento polimerico a Mexico City

A Mexico City è stato realizzato un edificio di sei piani chiamato Apertures, la cui facciata è composta di mattoni in cemento polimerico racchiusi in suggestive strutture di acciaio curvilineo dalla forma a vela. Il semplice edificio per uffici che i Belzberg Architects hanno costruito è il terzo di una serie di sei che realizzeranno con il medesimo cliente, il quale ha l’obiettivo di sperimentare nuove formalità su volumi bassi.
I sei piani vetrati sono schermati con delle vele di mattoni forati, il cui chiaro obiettivo di sfidare la gravità ha il fine di far colpo sull’osservatore. Allo stesso modo anche la forma dell’elemento costruttivo base è ripensata in una nuova chiave formale, in quanto il mattone è allo stesso tempo portato e portante. Infatti per realizzare un progetto di mattoni in quanto elementi vicini all’immaginario materico del luogo, oltre che essere elementi edilizi conosciuti e familiare nella zona, sono stati trasformati in una nuova chiave visiva, al fine di caratterizzare l’edificio in modo originale.
Così la forza oscurante del mattone è stata superata, creandone uno vuoto dalla forma rettangolare, ma ben più grande di uno tipico. Anche il materiale scelto, il cemento polimerico, è inusuale per una facciata. E questa è una novità ancor più interessante, in quanto la loro leggerezza unita alla resistenza sono elementi validi per avere ottimi requisiti strutturali.
L’elemento singolo è prefabbricato in modo da contenere gli alloggiamenti a “C” nei quali verranno infilati i giunti d’acciaio di connessione, ottenendo in questo modo incastri perfetti lungo le quattro superfici laterali. Il mattone, così concepito, garantisce la giusta resistenza a compressione e taglio, tale da permettere la realizzazione di facciate leggere e trasparenti, ma sempre secondo una componibilità scelta del progettista.
Ogni vela poi è contornata da una struttura di acciaio, al fine di ridefinire la forma in modo voluto. In questo modo la frastagliatura rettangolare d’insieme acquista l’unità formale del disegno architettonico originale, ma soprattutto irrigidisce la facciata nelle direzioni necessarie a rispettare le normative sismiche, rendendo il tutto staticamente più idoneo.

Fabrizio Orsini

Project Name: Apertures

Client: Alberto Djaddah, Grupo Anima

Location: Mexico City

Completion Date: 2018

Area: 43,852sqft (3,000sqm)

Budget: Confidential

Project Team: Belzberg Architects Hagy Belzberg (Principal-in-Charge), Brock DeSmit (Project Manager), Suyun Jessica Hong (Lead Designer), Joseph Ramiro (Lead Designer), David Cheung

(Designer), Kris Leese (Designer), Adrian Cortez (Designer), Corie Saxman (Intern), Udit Goel (Intern)

Structural Engineer: Arup

Mechanical Engineer: Clibsa

Acoustical Consultatn: Becher Neme / Arup

Façade Consultant: Arup

General Contractor: Grupo Anima



GALLERY

Belzberg Architects

Belzberg Architects

Belzberg Architects

Belzberg Architects

Belzberg Architects

Belzberg Architects

Belzberg Architects

Belzberg Architects

Belzberg Architects

Belzberg Architects

Belzberg Architects

Belzberg Architects

Belzberg Architects

Belzberg Architects

Belzberg Architects

Belzberg Architects

Belzberg Architects

Belzberg Architects


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×