15-02-2010

Casa Panamà: aperta e chiusa sulla città

San Paolo (Brasile),

Progetti

Legno, Vetro, Cemento, Metallo,

A San Paolo del Brasile Marcio Kogan progetta un’abitazione che è anche galleria espositiva delle opere d’arte del committente, sviluppando un legame tra interno ed esterno che rilegge l’eredità del Modernismo brasiliano.



Casa Panamà: aperta e chiusa sulla città

Il clima mite e l’intensa attività culturale sono le ragioni per amare San Paolo del Brasile.
Dall’Avenida Paulista, centro degli affari, verso il Jardim Paulista, i quartieri sono ricchi di gallerie d’arte e centri espositivi. Il collezionista d’arte che ha commissionato la Casa Panamà, voleva una sede espositiva permanente delle sue opere. Per unire le necessità dell’abitazione a quelle della galleria, l’architetto Marcio Kogan ne ha orientato le funzioni in ragione dello sfruttamento del clima. In sezione si evidenzia la forma piramidale dell’edificio che è progettata affinché i piani inferiori ricevano appieno la luce naturale. Tutti i tre livelli sopra terra rivolgono le facciate vetrate verso Sud, dove si trovano, a quota di terra, il giardino, la terrazza alberata e la piscina, mentre gli altri fronti dell’abitazione sono chiusi sull’esterno caratterizzati dal cemento a vista.
“Gli occhi” della casa guardano al grande patio, dove una striscia pavimentata in legno si allunga fino al soggiorno del piano terra, aperto sul giardino senza alcun confine. Mentre al piano terra sono adibite tutte le funzioni pubbliche, come la cucina, la sala da pranzo e la biblioteca, il primo piano ospita le stanze private, i bagni, gli armadi e i guardaroba, l’home theater, le camere da letto e l’ufficio del padrone di casa. Tutte le camere da letto e il bagno padronale con la vasca free-standing affacciano il patio dove, per proteggere dalla forte luce naturale e dalle immagini dell’esterno, la vetrata è stata dotata di un sistema di brise-soleil a scorrimento orizzontale che è diventato elemento caratterizzante l’intero edificio. Il secondo e ultimo piano è invece riservato alla palestra e al solarium sulla terrazza. Le opere della collezione d’arte brasiliana del committente che sono collocate nel patio e nell’ingresso individuano i confini tra l’esterno naturale e l’interno artificiale, divenendo anch’esse segni architettonici.

La scultura in bronzo di Maria Martins, che si erge sullo specchio d’acqua adiacente alla biblioteca, ricorda la messa in scena de “I bagnanti” di Alfredo Ceschiatti nella residenza del Presidente Lula a Brasilia. Le imponenti terrazze in cemento, le ampie superfici vetrate che specchiano il paesaggio, la continuità tra interno ed esterno e la metafisica presenza di opere d’arte sono forse un’eredità di Oscar Niemeyer nell’architettura di Marcio Kogan? Non dimentichiamo infatti che le radici dell’identità architettonica di questo paese si fanno risalire proprio al Movimento Moderno europeo e all’originale suo superamento dato dall’incontro con la cultura nazionale. Nell’importanza del legno come brise-soleil, si rintraccia invece l’elemento di innovazione e di rottura con questa tradizione. In perenne contraddizione tra l’apertura verso il contesto nei piani superiori, e la chiusura nella cinta muraria del piano terra, questa architettura asseconda le abissali contraddizioni su cui si regge il Brasile, che proprio San Paolo mostra con maggiore durezza ai noi turisti europei.
di Mara Corradi

Progetto: Marcio Kogan e Samanta Cafardo
Collaboratore: Renata Furlanetto
Collaboratori al progetto degli interni: Diana Radomysler, Carolina Castroviejo
Committente: privato
Luogo: San Paolo (Brasile)
Progetto dell’area verde: Renata Tilli
Progetto delle strutture: Leão e Associados Engenharia de Estruturas
Impresa costruttrice: Fairbanks & Pilnik Engs. Valquíria Freitas e Marcelo Paniagua
Superficie del lotto: 1224 mq
Superficie utile lorda: 1237 mq
Inizio progetto: 2006
Fine lavori: 2008
Strutture in cemento e metallo
Brise-soleil in teak e porte interne: Plancus Marcenaria
Vetri e specchi: Santa Marian
Pavimento del soggiorno: legno
Mobili su misura: Marcenaria Cap
Sanitari: Deca
Rubinetteria: Vola
Cucina: Smeg, Subzero
Rivestimento della piscina in piastrelle di vetro: Vidrotil
Fotografie: Nelson Kon

www.marciokogan.com.br


GALLERY

Casa Panamà: aperta e chiusa sulla città

Casa Panamà: aperta e chiusa sulla città

Casa Panamà: aperta e chiusa sulla città

Casa Panamà: aperta e chiusa sulla città

Casa Panamà: aperta e chiusa sulla città

Casa Panamà: aperta e chiusa sulla città

Casa Panamà: aperta e chiusa sulla città

Casa Panamà: aperta e chiusa sulla città

Casa Panamà: aperta e chiusa sulla città

Casa Panamà: aperta e chiusa sulla città

Casa Panamà: aperta e chiusa sulla città

Casa Panamà: aperta e chiusa sulla città


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy