21-09-2018

The Shack, Feldman Architecture

Feldman Architects,

Phil Bond,

San Francisco, California, USA,

case vacanze, Housing, Landscaping,

Pietra, Legno,

Recupero, Landscaping,

I progettisti di Feldman Architecture hanno trasformato una piccola casa per il weekend, poco lontano da San Francisco, in un vero gioiello architettonico.



  1. Blog
  2. Materiali
  3. The Shack, Feldman Architecture

The Shack, Feldman Architecture I progettisti di Feldman Architecture hanno trasformato una piccola casa per il weekend, poco lontano da San Francisco, in un vero gioiello architettonico. Un intervento attento che valorizza le vista sul paesaggio, ma anche gli elementi di valore della preesistenza.


Marin County è situata tra San Francisco e il Napa and Sonoma Wine Country, il posto ideale per chi vive in città per la fuga fuoriporta. Con il tipico clima caldo e soleggiato della California è un luogo invitante tutto l’anno e ideale per le attività ricreative all'aria aperta. Qui troviamo uno degli ultimi interventi di Feldman Architecture, il premiato studio di architettura californiano che opera in ambito residenziale e commerciale, riconosciuto per la creazione di spazi caldi e pieni di luce, sensibili al sito e curati nei dettagli.
Tutte qualità che i progettisti hanno messo sul campo per la ristrutturazione di The Shack, una casetta per il weekend preesistente dai soffitti bassi e pareti divisori che creavano spazi bui. Questi però, a uno sguardo più attento, rivelavano un certo potenziale architettonico, non ultimo per la vista meravigliosa sulle montagne e certi dettagli materici del progetto originario. Nel caso di The Shack i progettisti di Feldman Architecture hanno potuto quindi contare anche sulla partecipazione delle due proprietarie, entrambe creative, la nota fotografa Catherine Wagner e la designer Loretta Gargan, sia per gli interni che per il progetto del verde.
Durante la prima fase dei lavori, quando è stato aperto il tetto  inclinato per far entrare più luce, sono stati scoperti i soffitti originali in abete Douglas. Un ritrovamento che ha ispirato Feldman Architects a utilizzare materiali di recupero, specialmente legni locali per il rivestimento del camino, i pavimenti e le porte interne. Sono legni e tonalità che riscaldano l’atmosfera degli ambienti e completano la vista sui giardini e sul Monte Baldy. 
Cucina e soggiorno si aprono su un salotto all'aperto e sulla zona pranzo. Dato lo spazio limitato e la vista diretta dal soggiorno verso la cucina. Committenti e progettisti hanno così optato per creare una cucina la cui densità e dettagli preziosi evocano l’idea di una combusa, ovvero una cucina da bordo. Il bagno invece viene illuminato da una grande finestra traslucida, quale ottimo compromesso tra privacy a luce.
Conclusasi la prima fase della ristrutturazione, durante la quale è stato conservato anche il camino in pietra di Sonoma, è iniziata prontamente anche la seconda con la progettazione e la costruzione in aggiunta di due piani: garage con tetto verde e terrazze a gradoni con piscina. Così si allarga la zona soggiorno e si ha la possibilità di aggiungere una master suite al secondo piano con vista panoramica sul Monte Baldy. Questo nuovo volume come pure il garage sono stati realizzati principalmente in materiali simili alla casa originale, con rifiniture e rivestimento a listelli in legno locale dalle tonalità naturali.
Con The Shack, un vero eufemismo di fronte alla bellissima costruzione a più volumi che è diventata ciò che una volta era una capanna, Feldman Architecture ha creato un rifugio che dialoga intensamente con il suo contesto, non solo attraverso le viste sul paesaggio incorniciate alla perfezione dalle aperture, ma anche in virtù della sua matericità che è un omaggio al luogo come al principio del riuso.

Christiane Bürklein

Project Team
Architecture: Feldman Architecture
Interiors and Landscape Design: Loretta Gargan Landscape + Design
Contractor: Joe Doerr Construction
Reclaimed Woods: Paul Discoe of Joinery Structures
Lighting Design: H.E. Banks & Associates Lighting Design
Cabinetry: Rae Creeger
PhotographyPhil Bond

GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×