26-09-2018

Pollution 2018 - RefleAction: SOS School of Sustainability e Iris Ceramica Group

Mario Cucinella Architects MCA,

Bologna, Italia,

Installazione, Parco urbano, Land Art, Landscaping,

Gres Porcellanato,

Cersaie, Paesaggio, Evento,

La collaborazione tra l’architetto Mario Cucinella e Iris Ceramica Group continua e culmina durante il Cersaie in Piazza Santo Stefano a Bologna.



  1. Blog
  2. Architettura Sostenibile
  3. Pollution 2018 - RefleAction: SOS School of Sustainability e Iris Ceramica Group

Pollution 2018 - RefleAction: SOS School of Sustainability e Iris Ceramica Group La collaborazione tra l’architetto Mario Cucinella e Iris Ceramica Group continua e culmina durante il Cersaie in Piazza Santo Stefano a Bologna. Pollution 2018 - RefleAction è un’installazione realizzata dalla School of Sustainability in risposta a un’iniziativa simile organizzata da Iris nel lontano 1972.


Piazza Santo Stefano, conosciuta anche come Piazza delle Sette Chiese, è una delle più belle e importanti piazze di Bologna. Si tratta di una zona pedonale. Prende il nome dalla Basilica di Santo Stefano che si trova sulla piazza stessa. Un luogo importante nel tessuto urbano, spesso utilizzato per eventi culturali, che dal 24 al 28 settembre ospita la grande installazione Pollution 2018 - RefleAction realizzata da SOS School of Sustainability e Studio MC A dell’architetto Mario Cucinella con Iris Ceramica Group.
Un ritorno in chiave contemporanea di un evento del 1972 quando, anticipando i grandi temi che avrebbero poi modulato i dibattiti dei decenni a seguire, Iris lanciò quello che fu definita “un’azione artistica rivoluzionaria per riflettere sull’inquinamento quale denuncia politica, sociale e ambientale”. La Fondazione Iris realizzò questo evento dall’8 al 14 ottobre 1972 in Piazza Santo Stefano di Bologna, alla quale furono invitati 26 artisti delle cosiddette contro-culture degli anni Settanta a realizzare le loro installazioni su un pavimento particolare.
Oggi invece sono stati chiamati all’opera i giovani creativi e studiosi della School of Sustainability per un progetto “a più voci che coniuga arte, architettura e landscape in uno straordinario percorso di co-design rivolto alla riconciliazione tra uomo e natura”.
Mentre Pollution 1972 fu un evento radicale che rendeva il visitatore consapevole del paradosso ecologico; Pollution 2018 mette al centro l’azione concreta di cui lo spettatore può farsi portatore. Se nel 1972 la terra stampata su una piastrella di ceramica era il simbolo della denuncia, nel 2018 è la natura fisica che in modo dirompente emerge da un suolo artificiale, al fine di riprendere i suoi spazi
e conferire qualità alla vita sociale negli spazi urbani. 
Ma oggi come allora è la percezione della piazza come dispositivo sociale e luogo d’incontro che viene ripensata. Tra cui anche il fatto che le persone tendono ad attraversarla più che a sostarvi, anche per via del soleggiamento che, specialmente in estate, rende gran parte della piazza poco fruibile. Da lì nasce l’idea di rendere questa parte centrale, e meno vissuta, il cuore dell’installazione: un bosco che in maniera dirompente e selvaggia emerge da una lama riflettente dalla geometria definita, attraverso la quale capovolgere il consueto rapporto tra città e natura. L’intenzione è quella di provocare nello spettatore, tramite una condizione inaspettata, una riflessione sui benefici che derivano da una maggiore integrazione con la natura. 
Così il visitatore attraverso un taglio centrale si inoltra in quello che si presenta come un'oasi naturale incontaminata in cui è possibile percepire immediatamente una migliore qualità dell’aria e un maggiore comfort acustico e termico, grazie anche ai materiali utilizzati per la realizzazione dell’installazione. Una logica tracciata sin da Pollution 1972 e che si manifesta nell’ecosistema RefleAction di Pollution 2018 con l’utilizzo di Active Clean Air & Antibacterial CeramicTM, la nuova tecnologia di Iris Ceramica Group che contribuisce all’assorbimento delle particelle inquinanti, un simbolo dell’impegno sociale e ambientale portato avanti dall’azienda dal ‘72 a oggi.

Christiane Bürklein

Installazione Pollution 2018 - RefleAction
di SOS School of Sustainability e Studio MC A dell’architetto Mario Cucinella con Iris Ceramica Group
dal 24 al 28 settembre 2018
Piazza Santo Stefano, Bologna
Immagini: courtesy of IIris Ceramica Group
https://pollution.irisceramicagroup.com/
http://www.schoolofsustainability.it/

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×