16-08-2018

Lo studio austriaco smartvoll e il Loft PANZERHALLE a Salisburgo

smartvoll architekten,

Tobias Colz/smartvoll,

Salisburgo, Austria,

Loft, Housing,

Recupero, Award, Interior Design, Recupero/Restauro,

E’ un esempio di rivitalizzazione urbana perfettamente riuscita quello dello studio di architettura austriaco smartvoll sull’area di una vecchia caserma a Salisburgo, in Austria, premiato con il prestigioso AZ Awards 2018 nella categoria Residential Interior.



  1. Blog
  2. News
  3. Lo studio austriaco smartvoll e il Loft PANZERHALLE a Salisburgo

Lo studio austriaco smartvoll e il Loft PANZERHALLE a Salisburgo E’ un esempio di rivitalizzazione urbana perfettamente riuscita quello dello studio di architettura austriaco smartvoll sull’area di una vecchia caserma a Salisburgo, in Austria, premiato con il prestigioso AZ Awards 2018 nella categoria Residential Interior.


Il recupero delle preesistenze nel tessuto urbano per gli architetti è la grande missione del momento. Complici i cambiamenti economici e sociali, molti edifici di buona qualità architettonica costruiti nel secolo passato giacciono abbandonati. Una demolizione e la conseguente bonifica del terreno hanno spesso dei costi proibitivi, per cui un recupero delle strutture e la creazione di nuove destinazioni d’uso è di gran lunga un’opzione preferibile.
Così è successo a Salisburgo, città nota ai più per aver dato nel 1756 i natali al grande compositore e musicista Wolfgang Amadeus Mozart, in onore del quale in queste settimane si svolgono i famosi Salzburger Festspiele. Qui, nel quartiere Maxglan, si trova la Struberkaserne, una vecchia caserma con Panzerhalle il deposito per i carri armati, che è un gioiello architettonico costruito negli anni '30. Nel 2013 l’amministrazione pubblica bandì un concorso per il recupero di questa caserma, che oggi è stata completamente rivisitata ed è diventata il nuovo fulcro di attrazione per la comunità locale, con una vasta offerta che va dai ristoranti al mercato, dalla spa agli spazi co-working, ai loft per usi vari.
In questo contesto lo studio viennese smartvoll, un team di “pensatori non convenzionali” come si definiscono, fondato da Phillip Buxbaum e Christian Kircher ha vinto il concorso di architettura per la realizzazione di un loft ad uso residenziale di 380 metri quadrati. L'obiettivo era quello di creare un'architettura di tendenza che offrisse una simbiosi tra lavoro e vita creativa. 
La giuria era composta da Harald Klein, uno dei designer alberghieri tedeschi di maggior successo, Wolfgang Gallas, responsabile dello sviluppo del gruppo Hilton, e Harry Gatterer, amministratore delegato dello Zukunftsinstitut Österreich. Il progetto vincitore di smartvoll si distingue per la sua marcata matericità, con strutture in calcestruzzo lucidato e cerato, mattoni e acciaio verniciato bianco. 
I progettisti volevano recuperare il fascino originale del luogo, quindi hanno sviluppato un progetto che ne preserva lo spazio, arricchendolo di nuove qualità. In questo senso smartvoll non è intervenuto sul nastro di finestre sotto il tetto che regala una luminosità costante agli ambienti. Le funzioni abitative, camere e bagno sono stati distribuiti come corpi separati nello spazio generoso.
Il fulcro del loft è la cucina, un blocco di sette metri di lunghezza. L'intera composizione è completata da una scultura in cemento, ovvero la scala, che caratterizza lo spazio e regala un punto di vista privilegiato su tutto il loft. Un’architettura nell’architettura realizzata in calcestruzzo in loco, le cui dimensioni, nonostante il grande impatto visivo, sono commisurate al contesto. 
Altri dettagli sono una doccia vetrata e una sezione wellness, ben nascosta agli occhi degli utenti, per non far mancare davvero nulla in questo loft che è ambientato dentro un deposito di carri armati completamente ripensato.
Dalla sua realizzazione nel 2015 il progetto di smartvoll è stato più volte premiato e ultimamente ha vinto anche il prestigioso AZ Awards 2018 nella categoria Residential Interior, che ne ha sottolineato il fascino del recupero, dichiarandolo un “visionary architectonic masterpiece”.

Christiane Bürklein

Lead Architects: Philipp Buxbaum, Christian Kircher (smartvoll architekten)
Project Team: Olya Sendetska, Tobias Colz, Simona Slavova
Project location: Salzburg, Austria
Construction start: 2015
Completion Year: 2015
Gross Built Area: 350 m2
Photo credits: Tobias Colz/smartvoll
Client: www.panzerhalle.at
Awards: 
AZ Award 2018
IDA Design Awards Silver
iF DESIGN AWARD
ID Best of Year Award
IIDA Global Excellence Award 
WIN Awards 2016

GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×