12-05-2017

Grande mostra di architettura al Nasjonalmuseet Norway

Luke Hayes,

Oslo, Norvegia, Oslo,

Blog

Per chi pianificasse un viaggio in Norvegia quest'estate c'è una mostra di architettura da non perdere al Museo Nazionale di Oslo.



  1. Blog
  2. Eventi
  3. Grande mostra di architettura al Nasjonalmuseet Norway

Grande mostra di architettura al Nasjonalmuseet Norway Per chi pianificasse un viaggio in Norvegia quest'estate c'è una mostra di architettura da non perdere al Museo Nazionale di Oslo. Alla domanda “What characterizes Norwegian Architecture” l'esposizione “A Place to Be. Contemporary Norwegian Architecture 2011-2016” risponde con cinque categorie tematiche per un viaggio nell'architettura contemporanea norvegese.


Esiste un'architettura prettamente norvegese con un comune denominatore nella progettazione? Quali progetti sono esemplificativi della scena architettonica norvegese costruiti negli ultimi cinque anni? 
Domande alla base della grande mostra estiva dal titolo “A Place to Be. Contemporary Norwegian Architecture 2011–2016” che apre il 9 giugno e dura fino al 19 novembre 2017 al Nasjonalmuseet, il museo nazionale di Oslo, sezione architettura.
Sotto la curatela di Markus Richter, il project management di Cathrine Furuholmen, la direzione artistica e l'allestimento da U67, in questa ottava edizione, di una lunga e fortunata serie di esposizioni sull'architettura contemporanea norvegese, saranno proposti 25 progetti realizzati da studi norvegesi (anche all'estero) o internazionali (in Norvegia) nel quinquennio 2011-2016.
Guardando attentamente i progetti, alcuni già noti ai lettori di Floornature, come il Norwegian Mountaineering Centre di RRA, si evince quella particolare attenzione degli architetti norvegesi nei confronti del contesto. Un atteggiamento definito dallo stesso Richter come “site-specific sensitivity”. Troviamo in tutte le proposte una forma intellegibile, la semplicità dei materiali e  l'attenzione all'ambiente sociale. L'architettura in Norvegia quindi riflette i valori etici della società stessa ed è uno strumento fondamentale per creare non solo spazi belli, ma anche in grado di trasmettere un senso di appartenenza, parola che rimanda al titolo della Oslo Architecture Triennale dello scorso anno dal titolo “After Belonging”. 
La mostra “A Place to Be. Contemporary Norwegian Architecture 2011-2016” al Nasjonalmuseet di Oslo diventa quindi una bellissima occasione per approfondire la conoscenza del panorama architettonico norvegese.

Christiane Bürklein

Mostra “A Place to Be. Contemporary Norwegian Architecture 2011-2016”
dal 9 giugno al 19 novembre 2017
Curatore: Markus Richter
Project Management: Cathrine Furuholmen
Allestimento e direzione artistica: U67
Luogo: Nasjonalmuseet Oslo, Norvegia
Immagini: vedi leggende, courtesy of the architects (1 - Pfelder, The Isle, 2013,ph. Pfelder, 2 - Reiulf Ramstadt Arkitekter, Norewegian Mountaineering Center, 2016, ph. Søren Harder, 3 - Lund Hagem Arkitekter, Knapphullet, 2014, ph. Luke Hayes,  4 - Saunders Architecture, Fogo Island, 2011-13, ph. Bent René Synnevåg, 5 - OPA Form, Løe Storhaugen. 2016, ph. Espen Folgerø, 6 - Blakstad Haffner Arkitekter, Utøya, 2016, ph. Are Carlsen)
Ulteriori informazioni: http://www.nasjonalmuseet.no/en/

GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy