09-06-2017

Antichi miti greci rivisti come installazione multimediale

Silvio Motta,

Blog

L'architetto e scenografo Silvio Motta ha firmato “La stanza di Dafne e altre metamorfosi” a Salò, Lago di Garda.



  1. Blog
  2. Design
  3. Antichi miti greci rivisti come installazione multimediale

Antichi miti greci rivisti come installazione multimediale L'architetto e scenografo Silvio Motta ha firmato “La stanza di Dafne e altre metamorfosi” a Salò, Lago di Garda. Un racconto multimediale che enfatizza la storia della luce in relazione a quella dell'uomo, grazie a un'installazione site-specifica.


Raccontare i grandi miti del passato con i mezzi della contemporaneità. Così si potrebbe definire l'installazione multimediale “La stanza di Dafne e altre metamorfosi”, realizzata dall'architetto e scenografo Silvio Motta nella casa cinquecentesca del Provveditore della Riviera del Garda a Salò. Il tutto poi accompagnato da una proiezione stile video mapping sulla facciata del Municipio della città. 
Partendo da ambienti interni d'epoca con affreschi di valore, Motta ha estrapolato gli elementi caratterizzanti di due miti, quello di Apollo e Dafne e quello di Perseo e la Medusa, tra cui il bosco di alloro, il fiume Peneo per il primo, lo scudo di Perseo e la testa di serpi della Medusa per il secondo.
Assemblando questi elementi con forme e linguaggi diversi, video, oggetti, effetti di luce e suoni, crea un'installazione scenografica che avvolge lo spettatore per avvicinarlo a quei miti che apparentemente sono così lontani dai nostri tempi. Grazie a questa reinterpretazione di Silvio Motta, forte della sua lunga esperienza quale scenografo di teatro e complice anche la narrativa e la tecnologia contemporanea, scopriamo la bellezza e la poesia di questi miti millenari. Così né la trasformazione, per fuggire all'amore del dio Apollo, della ninfa Dafne in un lauro, né l'eroica battaglia di Perseo contro la Medusa, perdono nulla della loro forza primordiale, basta saper utilizzare gli strumenti della creatività interdisciplinare.

Christiane Bürklein

“La stanza di Dafne e altre metamorfosi”, progetto di Silvio Motta
dal 2 al 18 giugno 2017
Salò, Italia
Light Design: Stefano Mazzanti
Sound Design: Gabriele Ponticiello
Voce narrante: Fabio Gandossi
Danzatrice: Claudia Pelizzari 
Immagini: Paola Bandini

GALLERY

Antichi miti greci rivisti come installazione multimediale

Antichi miti greci rivisti come installazione multimediale

Antichi miti greci rivisti come installazione multimediale

Antichi miti greci rivisti come installazione multimediale

Antichi miti greci rivisti come installazione multimediale

Antichi miti greci rivisti come installazione multimediale

Antichi miti greci rivisti come installazione multimediale

Antichi miti greci rivisti come installazione multimediale

Antichi miti greci rivisti come installazione multimediale

Antichi miti greci rivisti come installazione multimediale

Antichi miti greci rivisti come installazione multimediale

Antichi miti greci rivisti come installazione multimediale

Antichi miti greci rivisti come installazione multimediale

Antichi miti greci rivisti come installazione multimediale

Antichi miti greci rivisti come installazione multimediale

Antichi miti greci rivisti come installazione multimediale

Antichi miti greci rivisti come installazione multimediale

Antichi miti greci rivisti come installazione multimediale


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy