04-08-2017

Bill Viola Installations, Deichtorhallen Hamburg

Bill Viola,

Kira Perov,

Amburgo, Germania,

Blog

Il 2017 è l'anno del 500° anniversario della riforma protestante di Martin Lutero.



  1. Blog
  2. Eventi
  3. Bill Viola Installations, Deichtorhallen Hamburg

Bill Viola Installations, Deichtorhallen Hamburg Il 2017 è l'anno del 500° anniversario della riforma protestante di Martin Lutero. Una data importante che viene ricordato in Germania con molte iniziative culturali, tra cui la mostra dell'artista americano Bill Viola negli spazi delle Deichtorhallen Hamburg.


Amburgo vale sempre una visita, non solo per l'ultima grande icona architettonica tedesca, la Elbphilharmonie di Herzog & De Meuron, ma anche quale città d'arte con moltissime iniziative ed eventi culturali. Tra questi troviamo, dal 2 giugno al 10 settembre 2017, la mostra “Bill Viola – Installations” nel padiglione per l'arte contemporanea alle Deichtorhallen Hamburg, nell'ambito dei festeggiamenti del 500° anniversario della riforma protestante, quella iniziata da Martin Lutero nel 1517.
Le opere dell'artista mediale americano Bill Viola, la cui mostra “Electronic Renaissance” a Palazzo Strozzi di Firenze si è da poco conclusa e di cui abbiamo ammirato “The Raft” proveniente dall'ESTM di Atene come uno degli highlights al Fridericianum per documenta14, tratta i temi centrali della vita umana: nascita, morte, amore, emozioni, spiritualità. Nelle Deichtorhallen si possono ammirare tredici sue opere filmiche, tra cui video-installazioni che raggiungono i 10 metri di altezza. Le immagini dell'arte “ultra slow motion” di Bill Viola, dove il corpo umano diventa il medium principale della narrativa dei limiti terreni, si fondono con i suoni in racconti audiovisivi dall'aura quasi trascendentale.
Gli spazi architettonici del padiglione per l'arte contemporanea delle Deichtorhallen, opportunamente oscurati per migliorare il godimento delle installazioni, si trasformano in una cattedrale del XXI secolo, nonché nel palco privilegiato per condividere l'attualità e l'ispirazione della dimensione spirituale presente nell'arte contemporanea.
In “Bill Viola – Installations” l'estetica arcaica dell'arte di Bill Viola stimola i visitatori a riflettere sulle domande essenziali della vita e sulla propria esistenza. La mostra è accompagnato da un fitto programma collaterale interconfessionale e da un catalogo in tedesco e inglese.

Christiane Bürklein

Mostra “Bill Viola – Installations”
dal 2 giugno al 10 settembre 2017 
curata da Dirk Luckow, Intendante Deichtorhallen Hamburg
Deichtorhallen Hamburg, Germania
Ulteriori informazioni: http://www.deichtorhallen.de/index.php?id=514&L=1
Immagini: © Kira Perov, courtesy of Bill Viola Studio 
Leggenda:
1 e 2:
Bill Viola, Catherine’s Room, 2001
Color video polyptych on ve LCD at panels mounted on wall 15 x 97 x 2 1/4 in. (38 x 246 x 5.7 cm)
18:39 minutes
Performer: Weba Garretson
© Kira Perov, courtesy of Bill Viola Studio 
3 e 4:
Bill Viola, Fire Woman, 2005
Color High-De nition video projection; four channels of sound with subwoofer (4.1) Projected image size: at Deichtorhallen about 10 m height
11:12 minutes
Performer: Robin Bonaccorsi
© Kira Perov, courtesy of Bill Viola Studio 
5:
Bill Viola, Nantes Triptych, 1992
Video/sound installation
Color video triptych; central panel front-projected onto 10 ft 6 in. x 13-ft (3.2 x 4-m) translucent scrim; two side panels rear- projected onto 10 ft 6 in. x 7 ft 7-in. (3.2 x 2.3-m) screens; mounted into wall in lar- ge, dark room; ampli ed stereo sound; two channels of ampli ed mono sound
Room dimensions: 18 x 40 x 21 ft (5.5 x 12.2 x 6.4 m) 29:46 minutes
© Kira Perov, courtesy of Bill Viola Studio 
6:
Bill Viola, Surrender, 2001
Color video diptych on two plasma displays mounted vertically on wall 80 3/8 x 24 x 3 1/2 in (204.2 x 61 x 8.9 cm)
18:00 minutes
Performers, John Fleck, Weba Garretson
© Kira Perov, courtesy of Bill Viola Studio 
7 e 8:
Bill Viola, The Messenger, 1996
Video/sound installation
Color video projection on large vertical screen mounted on wall in darkened space; ampli ed stereo sound
Projected image size: 14 x 10 ft (4.3 x 3 m)
Continuously running
Performer: Chad Walker
© Kira Perov, courtesy of Bill Viola Studio 
9 e 10:
Bill Viola, Tristan’s Ascension (The Sound of a Mountain Under a Waterfall), 2005
Color High-De nition video projection; four channels of sound with subwoofer (4.1) Projected image size: at Deichtorhallen about 10 m height
10:16 minutes
Performer: John Hay
© Kira Perov, courtesy of Bill Viola Studio 


GALLERY

Bill Viola Installations, Deichtorhallen Hamburg

Bill Viola Installations, Deichtorhallen Hamburg

Bill Viola Installations, Deichtorhallen Hamburg

Bill Viola Installations, Deichtorhallen Hamburg

Bill Viola Installations, Deichtorhallen Hamburg

Bill Viola Installations, Deichtorhallen Hamburg

Bill Viola Installations, Deichtorhallen Hamburg

Bill Viola Installations, Deichtorhallen Hamburg

Bill Viola Installations, Deichtorhallen Hamburg

Bill Viola Installations, Deichtorhallen Hamburg

Bill Viola Installations, Deichtorhallen Hamburg

Bill Viola Installations, Deichtorhallen Hamburg

Bill Viola Installations, Deichtorhallen Hamburg

Bill Viola Installations, Deichtorhallen Hamburg

Bill Viola Installations, Deichtorhallen Hamburg

Bill Viola Installations, Deichtorhallen Hamburg

Bill Viola Installations, Deichtorhallen Hamburg

Bill Viola Installations, Deichtorhallen Hamburg

Bill Viola Installations, Deichtorhallen Hamburg

Bill Viola Installations, Deichtorhallen Hamburg


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy