05-11-2018

BIG Bjarke Ingels Group progetta un villaggio ristorante

BIG – Bjarke Ingels Group,

Rasmus Hjortshoij,

Copenhagen, Danimarca,

Ristoranti & Pizzerie, Ristoranti,

Vetro, Legno,

È stato recentemente completato il nuovo villaggio ristorante di noma, premiato per ben quattro volte come il miglior ristorante del mondo. Il progetto è dello studio d'architettura BIG-Bjarke Ingels Group.



BIG Bjarke Ingels Group progetta un villaggio ristorante

Lo studio d'architettura BIG-Bjarke Ingels Group ha progettato un nuovo concept di ristorante, un villaggio giardino culinario, per il nuovo noma.
Noma, acronimo delle parole danesi “nordisk” (nordico) e “mad” (cibo), è il celebre ristorante dello chef danese René Redzepi. Aperto nel 2004 a Copenaghen, il ristorante vanta due stelle Michelin ed è stato nominato per quattro volte come il migliore ristorante del mondo, secondo la classifica The World's 50 Best Restaurants della rivista Restaurant. Ha vinto negli anni: 2010, 2011, 2012, 2014, ottenendo il secondo posto nel 2013 quando ha dovuto cedere lo scettro al ristorante spagnolo El Celler de Can Roca.
Il ristorante Noma era stato aperto nel 2004 in un ex magazzino, costruito nel 1766 e poi completamente ristrutturato e trasformato in un centro per le arti e la cultura, situato sull'isola artificiale di Christianshavn. Dopo 14 anni il ristorante sposta la sua sede all'interno della comunità di Christiania, in un'area racchiusa tra due laghi in un ex magazzino, un tempo deposito militare protetto della Royal Danish Navy.

Il sito prescelto Christiania, è una comunità indipendente di Copenaghen. Un esperimento sociale unico al mondo nato negli anni settanta, caratterizzato da un borgo con edifici colorati dove non ci sono forze dell'ordine e dove non circolano automobili. In questo particolare quartiere della capitale danese, nell'area di un ex magazzino racchiusa tra due laghi, gli architetti dello studio BIG-Bjarke Ingels Group hanno realizzato un ristorante dove prevale una dimensione intima e contenuta e che allo stesso tempo valorizza il contesto naturale e paesaggistico in cui si inserisce. Il nuovo concept del ristorante nasce dall'idea di suddividere le diverse funzioni e quindi i relativi ambienti, necessari alla vita stessa del ristorante. Sono stati quindi individuati undici spazi, suddivisi in una collezione di piccoli edifici separati e collegati tra loro da percorsi. Ogni edificio è costruito su misura per la specifica funzione che deve assolvere ed è realizzato ricorrendo ai materiali migliori per ciascuna funzione. Al centro dell'organizzazione spaziale e planimetrica è la cucina. Questo ambiente è il cuore del progetto, dalla loro posizione centrale gli chef possono controllare i diversi spazi e funzioni del ristorante: l'arrivo, la lounge, il barbeque, la cantina ecc. Allo stesso tempo il nuovo concept svela al pubblico quello che normalmente accade “dietro le quinte” di un ristorante. Il tutto è reso possibile dai percorsi vetrati e coperti che collegano i diversi edifici. All'esterno il ristorante ha tre volumi vetrati, tre serre usate come ristorante, cucina di prova e panetteria.
L'allestimento degli interni in legno, le grandi aperture vetrate degli ambienti e dei percorsi, sia come finestre che come lucernari, regalano agli ospiti un rapporto diretto e costante con il contesto naturale. Il cambiamento delle stagioni, ad esempio, diventa un'esperienza da vivere non solo nella visione dei nuovi colori del paesaggio o delle colture dell'orto ma anche attraverso l'esperienza culinaria, in un continuo dialogo tra interno ed esterno, tra l'architettura e il suo contenuto.

(Agnese Bifulco)

Architects: BIG Bjarke Ingels Group
Collaborators: BIG Ideas, BIG Engineering, NT Consult, Studio David Thulstrup, Thing&Brandt Landskab
Partners-in-Charge: Bjarke Ingels, Finn Nørkjær
Project Manager: Ole Elkjær-Larsen, Tobias Hjortdal
Project Leader: Frederik Lyng
Team: Olga Litwa, Lasse Lyhne-Hansen, Athena Morella, Enea Michelesio, Jonas Aarsø Larsen, Eskild Schack Pedersen, Claus Rytter Bruun de Neergaard, Hessam Dadkhah, Allen Dennis Shakir, Göcke Günbulut, MIchael Kepke, Stefan Plugaru, Borko Nikolic, Dag Præstegaard, Timo Harboe Nielsen, Margarita Nutfulina, Nanna Gyldholm Møller, Joos Jerne, Kim Christensen, Tore Banke, Kristoffer Negendahl, Jakob Lange, Hugo Yun Tong Soo, Morten Roar Berg, Yan Ma, Tiago Sá, Ryohei Koike, Yoko Gotoh, Kyle Thomas David Tousant, Geoffrey Eberle, Jinseok Jang, Ren Yang Tan, Nina Vuga, Giedrius Mamavicius, Yehezkiel Wiliardy, Simona Reiciunaite, Yunyoung Choi, Vilius Linge, Tomas Karl
Location: Refshalevej, Copenhagen, Denmark
Client: noma
Size: 1,290 m2

Images courtesy of BIG Bjarke Ingels Group, photo by Rasmus Hjortshoj


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×