15-05-2018

Atelier d'architecture Vincent Parreira Complesso Scolastico Intercomunale Casarès-Doisneau a Saint Denis

AAVP Vincent Parreira,

Luc Boegly,

Saint Denis,

Scuola, Scuola Elementare,

Legno,

TINO così è stato ribattezzato dagli architetti dell'Atelier d'architecture Vincent Parreira il Complesso Scolastico Intercomunale Casarès-Doisneau realizzato a Saint Denis. Un progetto in cui l'architetto Vincent Parreira ha reinterpretato il patrimonio costruito e la memoria sociale che caratterizza il contesto.



Atelier d'architecture Vincent Parreira Complesso Scolastico Intercomunale Casarès-Doisneau a Saint Denis

Lo studio d'architettura AAVP ha progettato un complesso scolastico a Saint Denis, comune limitrofo a nord di Parigi. Saint Denis è stata per lungo tempo una città industriale e come tale sinonimo di inquinamento, ma dalla fine del XX secolo è in corso un'inversione di tendenza sottolineata dalla vittoria nel 2004 del « Ruban du développement durable » (il nastro dello sviluppo sostenibile), riconoscimento francese che premia quelle comunità locali che integrano efficacemente lo sviluppo sostenibile in tutte le loro politiche.
Il passato della città è testimoniato dal suo patrimonio architettonico ricco e vario, dove tra edifici in mattoni tipici delle fabbriche del 1900 si mescolano quelli realizzati secondo i principi di vari movimenti architettonici del XX secolo, oltre ai monumenti in stile gotico come la celebre basilica del XII secolo e alle costruzioni contemporanee come lo Stade de France o il complesso dei Magasins généraux d’Aubervilliers.
In questo contesto fatto di patrimonio costruito e memoria sociale si colloca il progetto dell'architetto Vincent Parreira e del suo studio AAVP per il nuovo complesso scolastico intercomunale Casarès-Doisneau, ribattezzato dagli architetti TINO.

Un progetto in cui l'architetto Vincent Parreira ha reinterpretato il patrimonio costruito e la memoria sociale che caratterizza il contesto, partendo dalla considerazione che i decori e le qualità degli edifici industriali di un tempo, e quindi degli spazi risultanti, si sono persi nella memoria collettiva. Gli architetti li hanno reinterpretati restituendo un valore contemporaneo all'edificio. Ogni facciata è decorata da motivi che evocano le strutture in mattoni e metalliche caratteristiche di una fabbrica ma il materiale usato sia per le strutture che per le finiture è il legno. Un materiale nobile, sostenibile e considerato “morbido”, gli architetti danno vita a effetti di intarsio sulle facciate, con un grande controllo di ogni più piccolo dettaglio. L'edificio diventa uno scrigno prezioso e solido, con una serie di tagli per le finestre che creano il ritmo della facciata, è un'architettura che suscita emozioni, capace di far nascere speranze e promesse per l'avvenire quale è lo scopo di un edificio scolastico.

Il complesso scolastico intercomunale Casarès-Doisneau è costituito da diversi edifici collegati da giochi di passerelle. Secondo una pratica dello studio a ogni edificio è stato dato un nome breve di solo tre lettere, così ad esempio ECO è l'edificio principale, la scuola materna ed elementare di 27 classi, HAG è l'edificio per mensa più la palestra e BAG è l'edificio a servizio della palestra, infine LOG è l'alloggio del custode con ingresso separato.
I due edifici principali ECO e HAG sono costruiti secondo uno stesso schema, un telaio strutturale in legno su un basamento in cemento. La scuola ECO è un edificio a forma di U costruito sul lato nord del sito, lungo rue Henri- Murger il volume si piega per accogliere il vecchio camino in mattoni che è stato ristrutturato e aperto alla cittadinanza. L'edificio HAG è in posizione diametralmente opposta a SUD, è delimitato ai due angoli opposti dagli edifici BAG e LOG. Il primo è realizzato con una struttura metallica e contiene locali a servizio della palestra, a cui è collegata da una passerella interna. Il secondo edificio è la casa del custode e come gli edifici principali ha struttura e rivestimento in legno.

(Agnese Bifulco)

Progetto: Atelier d'architecture Vincent Parreira
Luogo: Saint Denis, Francia
Fotografie: Luc Boegly

www.aavp-architecture.com


GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×