25-05-2004

Aeroporto di Barajas, Madrid
Richard Rogers, 2004

Richard Rogers,

Madrid,

Progetti

Inaugurato nel dicembre 2004, con un anno di anticipo rispetto alla data di messa in servizio, il nuovo terminal dell'aeroporto di Barajas a Madrid è un'opera spettacolare dell'architetto Richard Rogers e dell'Estudio Lamela, che si candida a diventare un altro possibile segno distintivo del territorio madrileno.



Aeroporto di Barajas, Madrid<br> Richard Rogers, 2004 Il sistema si basa su una serie di meccanismi di ventilazione collocati nei pilastri e sfrutta il condizionamento d'aria integrato in tutte le zone a forte densità di passeggeri.
Si tratta di scelte strettamente connesse all'impegno di Richard Rogers, che lo vede da anni attivo nella ricerca e nella progettazione di edifici intelligenti, in grado di ridurre i costi di gestione durante il ciclo di vita e di risolvere i problemi della sostenibilità e del rapporto con il territorio. Si è puntato, inoltre, ad ottimizzare lo sfruttamento della luce naturale ma, al contempo, l'ombreggiatura delle facciate ha ridotto i riflessi e il conseguente surriscaldamento.

Si è preferito puntare sulla luce mirata anziché su quella diffusa, poiché il suo sfruttamento assicura anche un maggiore risparmio energetico e costituisce un aiuto nell'orientare i passeggeri che si muovono tra una zona e l'altra. Sempre nell'ambito dei sistemi ecosostenibili, è stato messo a punto un impianto di raccolta dell'acqua piovana che servirà per l'irrigazione del verde circostante. Particolare, inoltre, la copertura del parcheggio, che ospiterà un manto erboso a bassa necessità di manutenzione.

Nell'ideare il complesso, che sorge a16 km a est dalla capitale spagnola, Rogers ha immaginato il suo spazio già animato da persone in movimento, adattando quindi il progetto alle diverse necessità ed esigenze di percorso.
In questo è evidente una delle principali caratteristiche del suo fare architettura: la considerazione dell'uomo e del contesto in cui vive e si muove.

Laura Della Badia

Intervista a Richard Rogers

GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy